La poesia del poeta scrittore Angelo Gasparini, l’autore di Se chiami la notte

La poesia del poeta scrittore Angelo Gasparini, l’autore di Se chiami la notte

Tu ti chiedi …

 

Tu ti chiedi spesso

il senso delle cose

ed io ti dico

che la gente

ha costruito un muro

invalicabile, un rifugio

dietro cui l’anima riposa.

Sì, un rifugio perché

parlarsi significa un po’

combattere e stare

di fronte è permettere

di vederti debole.

Tu mi chiedi

se ho paura

ed io rispondo no,

neppure di mostrarmi

fragile perché sono simile

a un campo invernale:

in superficie statico,

ma sotto un moto

44

ininterrotto,

un continuo rimescolare.

(Visited 118 times, 25 visits today)