Pace e solidarietà: queste le note del Concerto di Primavera del Corpo Bandistico G. Verdi di Ombriano – Crema

Pace e solidarietà: queste le note del Concerto di Primavera  del Corpo Bandistico G. Verdi di Ombriano – Crema

Mille note si sono librate nell’aria ma uno era il loro canto: pace e solidarietà. Questa è stata l’anima della serata che il Corpo Bandistico di Ombriano – Crema ha voluto offrire al suo pubblico con il tradizionale Concerto di Primavera che si è tenuto sabato 26 marzo nella bella sala del Teatro San Domenico di Crema.

Una presentazione scarna ha annunciato il pezzo d’apertura del Concerto: l’inno nazionale ucraino. Dovuto come segno di vicinanza ad un popolo oppresso e sofferente, segno forte dei valori nei quali crediamo e per i quali abbiamo a nostra volta combattuto, ma desiderio altrettanto forte che quanto prima si arrivi alla pace.

Sotto la direzione di Roberta Patrini, che in quest’occasione ha egregiamente sostituito Eva, il concerto ha poi preso l’avvio con brani che ci hanno allietato, facendoci ritrovare la serenità e la freschezza della primavera: dalle amatissime colonne sonore come La bella e la bestia, Il fantasma dell’opera o La mia Africa a brani swing come Jitterbug o i bellissimi temi di West side story di Bernstein. Una raccolta variegata e impegnativa che non ha intimorito la neofita bacchetta di Roberta, che ha saputo guidare con sicurezza e competenza i suoi musicisti ed è riuscita ad imporre ritmo e forza, stile raffinato e pregevole fraseggio ai brani che sono stati eseguiti.

 

Il concerto è stato organizzato in collaborazione e a sostegno dell’Associazione La tartaruga Crema – ODV. Quanto raccolto durante la serata è stato devoluto a questa Associazione impegnata già da tempo nel nostro territorio per dare aiuto e sostegno in modo attento e competente alle persone affette dal Parkinson e alle loro famiglie, come ha ribadito nel suo intervento il segretario dell’Associazione Luigi Cerabolini, mentre la signora Michela Marrocco ha invitato tutti a partecipare al prossimo evento sempre a sostegno dell’Associazione, che sarà una camminata da piazza Duomo e si terrà il 10 aprile prossimo.

 

Alla serata è intervenuta anche l’Assessore Emanuela Nichetti che ha sottolineato come la situazione attuale rappresenti per tutti noi sicuramente un momento difficile sia per la pandemia, non ancora completamente risolta, sia per questa nuova guerra scoppiata così vicino a noi. Questo Concerto di Primavera con la sua musica ha donato un momento di serenità alla nostra comunità, una comunità che si dimostra sempre pronta a prestare il proprio aiuto nelle situazioni di emergenza e aperta all’accoglienza come sta accadendo anche ora nei confronti dei profughi ucraini e questo, per il sindaco Stefania Bonaldi e per l’Amministrazione Comunale tutta, è motivo di grande orgoglio.

(Visited 5 times, 5 visits today)