Pergo travolto a Reggio Emilia: ma che succeda alla squadra allenata da Del Prato?

Pergo travolto a Reggio Emilia: ma che succeda alla squadra allenata da Del Prato?

Perdere per 5 reti a 0 fa sempre male, anzi malissimo. Ergo, la Pergolettese (ma tornerà un giorno il nome più rappresentativo Pergocrema?) travolta, stravolta lo scorso weekend a Reggio Emilia contro quello che resta, ed è comunque un grande, ambizioso restare, della (nobile decaduta) Reggiana, mah … bene non sta.

Sì lo scorso weekend la squadra allenata da Del Prato (la panchina per adesso è salda, non è il caso di fare drammi, ma … guardia alta che si sa mai) ha forse giocato troppo maluccio per essere vera, ergo già da domenica contro il Mazzolara (non è il Real Madrid dei tempi migliori, ma non è un sodalizio da sottovalutare), sicuramente Bortoluz (sa il fatto suo merita fiducia) e soci venderanno cara la pelle per archiviare subito la malefica scoppola patita in Emilia. Scommettiamo?

Qual è il reale peso specifico della rosa gialloblù costruita dalla strana (solitamente Fogliazza è uno che fa tutto da solo) coppia calcistica costituita da Cesare Fogliazza e dal direttore sportivo Tassi? Un tantino (eccessivamente?) rivoluzionata rispetto all’edizione 2017 – 2018, il club “canarino” indubbiamente è da playoff o zone alte.

Manca un bomber o attaccante di peso che dir si voglia? Sostituire il partente (con polemica) Ferrario è impossibile, ma Del Prato, adottando varianti tattiche ad hoc forse, appunto con la tattica potrebbe trovare, ehm, provare nuove strade, no? E … mal che vada arriverà il tempo del mercato di riparazione.

Stefano Mauri

(Visited 20 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *