Sanremo, le pagelle della prima serata di Stefano: evviva le donne

Sanremo, le pagelle della prima serata di Stefano: evviva le donne

La Bertè? Rock Star. Emma Marrone? Lascia senza fiato, Chapeau! Annalisa, Ghali, The Kolors, Ricchi e Poveri, Mango e Amoroso: Sì. Bentornati Negramaro.

Ecco le pagelli sanremesi di chi dà i numeri, non potendo dare altro…

  • Negramaro – “Ricominciamo tutto” : bentornati allo splendore di un tempo di un tempo ragazzi. Giuliano Sangiorgi, ispiratissimo funziona assai all’Ariston. Voto: 9.
  • Ricchi e Poveri – “Ma non tutta la vita”: impatto forte, ritmo dance da balera che fa subito una notte sognante in Riviera. Attenti a quei due, insomma, voto: 8.
  • Annalisa: – “Sinceramente” : ligure di Savona, la Liguria è casa sua. Non è il brano che spacca, ma arriva comunque. Voto: 8.
  • Rose Villain – “Click Boom!” : Rose c’è, si vede e si sente. Voto: 7
  • Diodato – “Ti muovi” : Ok fa meno … “Fai rumore”, i ballerini fanno Eurovision, Voto: 7.5
  • Mahmood – “Tuta gold” : Non è mai banale. Voto: 7.5
  • Bnkr44 – “Governo punk” : Ritmo e sregolatezza da 6 in pagella.
  • Sangiovanni – “Finiscimi” : dalle farfalle nello stomaco, a questa ballad che ricorda certe sfumature di Jovanotti. Voto: 6
  • Clara – “Diamanti grezzi” : si muove molto bene, fa pathos è da 7
  • Alessandra Amoroso – “Fino a qui” : alla sua prima esperienza sanremese, no, non delude. E punta al primo posto. Voto: 8.5 
  • Fred De Palma – “Il cielo non ci vuole” : non è più solo quello del reggaeton, l’orchestra giova al brano. Voto: 6.5
  • Fiorella Mannoia – “Mariposa” : Voto 8 per un pezzone e un brano latineggiante che porta lontano.
  • Santi Francesi – “L’amore in bocca” per i santi che fanno ciò che è nel loro repertorio.  Voto: 6.5
  • The Kolors – “Un ragazzo una ragazza” : meno vintage di “Italo disco”, con Stash. Non è Ibiza, ma restiamo nelle Baleari e la balleremo fino a settembre. Voto: 8,5.
  • BigMama – “La rabbia non ti basta” : tra il trascinante e un pochino fuori da schemi festivalieri. Voto: 7.
  • Renga Nek – “Pazzo di te” : i due artisti, entrambi in gamba per carità, ci riportano agli anni Novanta. O almeno, ci provano, ma non ci arriviamo. Voto: 5.5
  • Emma – “Apnea” : sorprende la sensualissima e ispiratissima Emma Marrone, in formissima e bravissima a lasciarci senza fiato, in Apnea appunto. Voto: 10 e da Chapeau!
  • Irama – “Tu no”: ci sono tutti i presupposti per un bel 7.
  • Angelina Mango – “La noia”: si sentono, tra gli autori, Madame e Dardust, lei ci mette il resto, col suo talento: Voto: 9.
  • Geolier – “I p’ me tu p’ te”: il personaggio c’è, forse più forte del brano in gara. Voto: 7.
  • Maninni – “Spettacolare” nelle intenzioni, voto: 6.5.
  • Ghali – “Casa mia” : occhio che qui si può ripetere l’effetto Lazza 2023. Voto: 8.5, può sorprendere!
  • Gazzelle – “Tutto qui” : ballata intima, corale, solare. Voto: 8.
  • Il Volo – “Capolavoro” : interpreti di razza e gradevolmente più pop del solito. Voto: 8.
  • Alfa – “Vai!” : affresco generazionale riuscito. Voto: 6.
  • Dargen D’Amico – “Onda alta” : non è ‘Dove si balla’, ma è un pezzo furbacchione lo stesso. Voto: 6
  • La Sad – “Autodistruttivo” : a metà strada tra punk e trap, grazie alla firma di Riccardo Zanotti dei Pinguini Tattici Nucleari. Voto: 6.
  • Il Tre – “Fragili” :  canta bene,  ha fiato e tempo. Voto: 6.5
  • Mr Rain – “Due altalene” : terzo l’anno scorso, ma meno impattante. Voto: 6,5.
  • Loredana Berte – “Pazza” : Rock Star di razza. Immenso arrangiamento di Chiaravalli che fa suonare tutta l’orchestra, per una vera standing ovation da 9,5.

stefano mauri

(Visited 36 times, 36 visits today)