Sulle frequenze radiofoniche di Radio Sound Roberto Forti è tornato in onda

Sulle frequenze radiofoniche di Radio Sound Roberto Forti è tornato in onda

Produttore discografico, Dj, speaker radiofonico, direttore artistico, animatore (e talvolta proprietario) di locali, presentatore televisivo, opinionista e “nottologo”: questo e tanto altro ancora è Roberto Forti. Iniziata da poco, col programma “Il pallino del mattino” (diretta dalle 7 alle 11 dal lunedì al venerdì, ndr) una nuova avventura in radio, sulle frequenze della storica, dinamica e vivace emittente emiliana Radio Sound  www.radiosound95.it, col Robi nazionalpopolare abbiamo scambiato due chiacchiere.

Allora forse non te ne sei mai andato, comunque bentornato in “ondaradio” Roberto.

Grazie ho colto al volto la bella opportunità di collaborare con Radio Sound redazione frizzante che ha voglia di fare e di conquistare nuovi ascoltatori in Emilia e Lombardia.

Sbaglio o lavori per così dire in un’emittente storica?

Certamente ho il piacere e l’onore di lavorare con Radio Sound, vale a dire con l’emittente fondata nel 1977 dall’imprenditore, purtroppo scomparso nel novembre scorso, Carlo Rossi, personaggio stupendo che ha fatto la storia delle radiofrequenze e del giornalismo di Piacenza e hinterland.  

Nel frattempo collabori ancora con qualche locale o discobar lombardo?

Per il momento no, ma mai dire mai, del resto giro sempre in cerca di spunti e idee. A proposito mi occupo anche di meditazione, attività utilissima per andare oltre il caos frenetico quotidiano, in sinergia con l’associazione centro Aurora Castellicalepio. Ergo seguitemi in radio e su Facebook per saperne di più.

I contenuti del tuo spazio quotidiano su Radio Sound ?

Ottima, buona musica, notizie di attualità, cronaca nera, sport e chi ne ha più ne metta.

Tutti sulle frequenze Radio Sound quindi per assaporare le dirette griffate Robi Forti, colui il quale, (purtroppo) tanti anni fa, tra le altre e tante cose fatte, prima col leggendario Lambrusco di Pianengo, poi col Bosco Laghetto di Ricengo portò rispettivamente il discobar e un modo nuovo di concepire la notte sulle cremasche rive del fiume Serio e nella Bassa Padania.

Stefano Mauri

(Visited 253 times, 55 visits today)