Suonata di addio per la Pasticceria Dossena, il racconto e le foto

Suonata di addio per la Pasticceria Dossena, il racconto e le foto

Così anche la storica pasticceria Dossena di via Mazzini ha salutato. Domenica 5 maggio è stata l’ultima domenica che i cremaschi hanno avuto a disposizione per gustare le dolci prelibatezze preparate dai gestori che vanno, meritatamente, in pensione.

Ho avuto l’onore, coinvolto da Stefano Goldaniga, che la pasticceria ha amato sin da piccolo (grazie al nonno che ce lo portava, e che era presente domenica), di partecipare al piccolo e informale momento di saluto in musica organizzato in via Mazzini, di fronte all’ingresso dello storico esercizio, per salutare come si deve una istituzione locale.

Un bel momento, nonostante il tempo davvero inclemente di questo maggio polare. Grande difficoltà per il sottoscritto a fare girare le dita sulla chitarra. Bello eh fare l’artista di strada, ma che fatica. Allo sbaraglio, io, ho provato ad infilare in un medley Diaframma, Litfiba, Bluvertigo e CCCP. Roba da vecchi.  Meno allo sbaraglio Stefano e Daniel Vicari che si sono dimostrati davvero bravi e preparati. Alcune cover e alcuni pezzi del loro disco Se tornassi sui miei passi. Un ospite di eccezione in Mr Kast che ha eseguito con loro un paio di pezzi.., tra cui la funambolica Chakra.

Per poi finire con un momento ad alto tasso di emozione con un pezzo suonato proprio di fronte al bancone, dentro alla pasticceria, per salutare con un sorriso e una lacrimuccia. Che bravi ragazzi questi giovani. Ai miei tempi forse avremmo fatto un concerto di addio solo per un baraccio, magari devastandolo. Scherzi a parte. Bello. Bello per me suonare qualche cosa, male e a spizzichi e bocconi, davanti ai loro amici. La prossima volta farò di meglio. Almeno ci proverò.

Le foto che corredano il pezzo sono di Alice Andreoli, che è una fotografa davvero brava.

Chiudiamo rilevando che il commercio a Crema sta mutando. Ci sono altri tre negozi storici che stanno per cambiare. Su tutti l’American Bar. Claudio e Massimo gettano la spugna, si sapeva da un po’, ma niente paura, rimarrà un bar con un nuvo gestore che aveva una attività ad Ombriano. Al posto del Vero Amore di via Racchetti arriva un ristorante di pesce, già attivo in città. Chiude anche Liu Jo in galleria in via Mazzini per fare posto ad una parafarmacia.

Ah anche qua ci dicono c’è un cambio di gestione. Beh auguri a chi raccoglierà l’eredita della gestione che abbiamo salutato domenica. Assaggeremo i loro dolci…

Emanuele Mandelli

 

(Visited 920 times, 22 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *