Sussurpoesia, gli allenatori (e i calciofili) spettinati e quelli inflazionati con la valigetta

Sussurpoesia, gli allenatori (e i calciofili) spettinati e quelli inflazionati con la valigetta

Ci sono allenatori che girano con la valigetta e grazie ad essa trovano sempre l’ingaggio. Peccato che dentro la valigia non ci sono la gioia e la passione di insegnare calcio.

Si è espresso così, senza ipocrisia e senza peli sulla lingua, nel corso della trasmissione Fuorigioco (Trs TV) di Lucio Devecchi mister Mario Donelli, ex allenatore del Crema e trainer appassionato, scapigliato, naif. Donelli si riferiva ai vari tecnici (purtroppo tanti) che, sulla falsariga di ciò che avviene in Formula Uno (ma in questo caso il format è trasparente), da qualche anno si accompagnano a … per così dire sponsor per trovare squadra inflazionandosi”. Ma fortunatamente esistono pure gli allenatori veri (ma il discorso potrebbe allargarsi ai dirigenti) ed esiste la scuola dei cosiddetti trainer “spettinati”, vale a dire quei calciofili innamorati del football e per niente esponenti al compromesso. Sicuramente a questa scuola appartengono gli allenatori Marco Lucchi Tuelli, Paolo Curti (entrambi in corsa per allenare la Pergolettese, con il primo favorito sul secondo) e Donelli. A loro e a quelli come loro è dedicata la seguente SussurPoesia:

 

Trainer Spettinato

 

Non osano le aquile

In provincia

Solo avvoltoi

Polvere, spesso

Lacrime amare

 

E’ diverso il calcio

Nei campi di periferia,

Lontano anni luce

Da coppe e scudetti

 

Poteva avere tutto

Il trainer spettinato

Ma l’amore per il football

Spelacchiato, di provincia

E’ più forte

Della gioia fashioneffimera

(Visited 33 times, 2 visits today)