Alice nella città, dopo la tre giorni inaugurale si parte con un gran programma

Alice nella città, dopo la tre giorni inaugurale si parte con un gran programma

Sabato 13 ottobre alle ore 21.00 si riapre il sipario di Alice nella città dopo la tre-giorni inaugurale di fine settembre. Toccherà ad Alessio Pollutri, attore e musicista co-creatore della compagnia italo-francese Madame Rebiné, saggiare il palcoscenico per quella che si preannuncia una vera “première” stagionale. Lo spettacolo in scena, “Alla Frutta”, è una fresca produzione che si rifà al teatro-canzone italiano, fondendo ironia, poesia e grottesco attorno ad un “leitmotiv vegetale” ricco di simbologie e spunti comici.

Il teatro-canzone, il cabaret e la sperimentazione ricorrono nella programmazione di Alice, già pubblicata per il periodo ottobre-dicembre 2018. Già con il duo Leonardi-Pirini della settimana inaugurale era stata posta la dichiarazione di intenti, con Pollutri si conferma e con l’intrigante “Scabrosité – VM18”, che chiuderà il trimestre l’8 dicembre prossimo, si completerà questo mini-ciclo inaugurale sul teatro.

Il resto della programmazione presenta interessanti appuntamenti musicali, con un occhio di riguardo per il songwriting folk-rock di matrice americana (Saul, Toria e Letlo Vin tra novembre e dicembre) ma con interessanti excursus su terreni ad oggi meno esplorati dall’associazione: la cine-sonorizzazione di “Usher” condotta dal progetto Noise4Eyes di Pietro Dossena e lo sconfinamento nel repertorio classico con il quartetto d’archi “From Beatles To Bach”, che riunisce nomi noti quali il M° Alberto Simonetti e il contrabbassista Michele Bianchessi. Inoltre, la programmazione si completa con appuntamenti dal taglio più letterario, quali l’incontro dedicato alle terre e culture della Mongolia (3 novembre, condotto dalla guida Alfredo Savino), il live poetry di G’ino TxD5 e Enrico Grandini (20 ottobre) e la presentazione del meraviglioso “Pablito Mon Amour” di Davide Golin (1 novembre), libro intriso di cultura, costume e calcio anni ’80. Infine, evento di richiamo per eccellenza, il live di DIVA per la serata di Halloween (31 ottobre), fresco della pubblicazione dell’album Divadelica per l’etichetta INRI, tra le uscite più originali, interessanti ed apprezzate dell’anno.

Tutti gli spettacoli sono ad ingresso libero per i tesserati ARCI 2018 / 2019. Informazioni e aggiornamenti: http://alicenellacitta.wordpress.com

(Visited 51 times, 9 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *