Sussurbacco, Chiaretto Sant’Emiliano Valténesi Doc Pratello un vino sensualaffascinante

Sussurbacco, Chiaretto Sant’Emiliano Valténesi Doc Pratello un vino sensualaffascinante

Una particolare lavorazione in uso nell’entroterra morenico del Garda bresciano consente di ottenere dalle uve rosse previste dal Disciplinare della Doc di riferimento (Groppello, Marzemino, Barbera e Sangiovese) questo vino dai brillanti riflessi cerasuoli, dal profumo intenso di rosa e fiore di mandorla e dal gusto raffinato. Questo Chiaretto è il tipico vino autoctono che si beve sulle rive del lago di Garda nelle piacevoli giornate estive.

Il colore rosato cerasuolo con riflessi rubino e i riflessi lucenti sono veramente qualcosa di speciale, così come i profumi del Chiaretto Sant’Emiliano Pratello Valtènesi Doc: puliti, nitidi, inconfondibili, varianti dal mandarlo in fiore alla mela golden, passando per la pera kaiser, il cedro e la banana. Freschi (freschezza eccezionale), nitidi, morbidi, sapidi i cosiddetti sapori di beva. Vino decisamente interessante da scoprire, gustare e ridegustare in armonia perché merita ed è abbinabile a una vasta composizione gastronomica con una particolare predisposizione (e non poteva essere altrimenti) per i piatti a base di pesce di lago, per gli insaccati freschi, le pizze, i calzoni, i risotti con le verdure. Insomma, il Sant’Emiliano Valténesi Doc è un vino interessantissimo (come tutti i Chiaretti) e soprattutto è un’Eccellenza italica da esportazione perfettamente in grado di rappresentare il terreno e il microclima di una delle zone geografiche (il Garda Bresciano zona Valtènesi) italiane più belle, romantiche e affascinanti.

Stefano Mauri

(Visited 22 times, 1 visits today)