Cremona, aggressione di stampo omofobo, la denuncia dell’Arcigay

Cremona, aggressione di stampo omofobo, la denuncia dell’Arcigay

Martedì sera 1 marzo a Cremona è avvenuto un violento pestaggio ai danni di un trentaquattrenne. A quanto pare da una prima ricostruzione dei fatti, il ragazzo dopo il lavoro è stato oggetto di un’aggressione verbale e fisica, che ha anche preso una piega di natura omofoba. L’aggressore ha aspettato il cremonese all’uscita del luogo di lavoro e poi, insieme ad altri due uomini, lo ha assalito, insultandolo pesantemente. Quest’oggi il giovane ci ha chiamati ancora scosso dopo l’accaduto. Diverse sono le contusioni che ha riportato, ha il setto nasale rotto e venticinque giorni di prognosi.

Questo episodio torna a far riflettere su come questo paese abbia assolutamente bisogno al più presto di una legge contro la violenza dettata da odio omo-transfobico. Purtroppo il Parlamento non ha ancora legiferato in proposito e il DDL Scalfarotto continua a giacere in commissione al Senato. Non è possibile che nel 2016 una persona possa subire ancora tanta violenza sulla base del proprio orientamento sessuale. Arcigay da anni porta avanti battaglie su questo fronte però, come ci mostra purtroppo la cronaca di tutti i giorni, questo non basta. C’è infatti bisogno soprattutto di leggi che puniscano reati di questo tipo e diano un chiaro segnale di condanna verso tali forme d’odio.

Ilaria Giani (Presidente Arcigay Cremona “La Rocca”)
(Visited 35 times, 8 visits today)