Eleonora Filipponi incanta Firenze nel concerto di San Silvestro e fa gli auguri per un buon 2023 

Eleonora Filipponi incanta Firenze nel concerto di San Silvestro e fa gli auguri per un buon 2023 

Standing Ovation, per dirla (che cantarla non sono in grado) alla Vasco Rossi, per Eleonora Filipponi, Mezzosoprano dall’anima Rock, ormai Stella del panorama lirico italiano, protagonista di uno straordinario evento, pochi giorni fa a Firenze. Ecco, uno stralcio del giornalista Gian Francesco Amoroso, tratto dal sito Le salon Musical…

“Come da tradizione il Teatro del Maggio Musicale Fiorentino sigilla l’anno 2022 con l’immancabile e tanto atteso concerto di San Silvestro. Protagonista, nella splendida sala Zubin Mehta, la consueta Sinfonia n. 9 in re minore op. 125 per soli, coro e orchestra di Ludwig van Beethoven quest’anno sotto la guida di Daniele Gatti, direttore principale del teatro.

Sin dall’attacco Gatti imposta una lettura rapida nei tempi alla quale né il pubblico né le maestranze paiono abituati.

All’ispirazione poetica di certe frasi, soprattutto nel paradisiaco terzo movimento, Gatti impone una visione risoluta, mettendo in luce nel primo movimento la frammentarietà della scrittura beethoveniana così come nel secondo movimento cerca di imporre una febbrile tensione non sempre assecondata dall’orchestra.

Il dinamismo di Gatti culmina nell’ultima parte della Sinfonia in cui la splendida compagine corale, caratterizzata da una pasta sonora estremamente compatta e ben istruita dal maestro Lorenzo Fratini, è impreziosita da un quartetto vocale equilibrato.

Se il basso Luca Pisaroni declama con eleganza l’inciso iniziale, ad esso si unisce il timbro svettante e ben curato del tenore Maximilian Schmitt. La sezione femminile vede invece protagoniste il soprano Lenneke Ruiten che, seppur leggero, risolve adeguatamente l’impervia scrittura, mentre il mezzosoprano Eleonora Filipponi sfoggia una vocalità tornita che riempie bene l’ampio auditorium.

Ed ecco ora, dalla sua pagina social, il benvenuto al nuovo anno, della bravissima e lanciatissima Eleonora:

“Tornita fa rima con ‘stordita’, aggettivo che non solo è perfetto per me, ma che descrive perfettamente anche questo 2022.
Il 2022 mi ha proprio stordito, nel bene e nel male.
Da una parte mi ha tolto, dall’altra mi ha regalato posti, realtà e teatri che mai avrei immaginato fossero accessibili a una come me.
Da una parte mi provato, dall’altra mi ha regalato gioia fino alle lacrime.
Da una parte mi ha privato, dall’altra ha irrorato la mia strada di Amore e Umanità, tra conferme e nuovi incontri.
Auguro a tutti un 2023 di Pace, nel mondo ma anche con se stessi.
E auguro a me di capire che forse è finito il momento di sentirsi inadeguate e nascondersi dietro a un mazzo di fiori. In questo 2023 mi impegno a procedere passo dopo passo, verso la mia conquista più grande”.
Buon Anno, Amici miei.
E che sia davvero un Buon Anno, per tutto e tutti.
Vi voglio bene

sm

(Visited 19 times, 3 visits today)