L’artista Duront, generosamente, dona a Crema un altro “angioletto artistico”. L’opera nella mostra “Somewhere in northern Italy five years later”.

L’artista Duront, generosamente, dona a Crema un altro “angioletto artistico”. L’opera nella mostra “Somewhere in northern Italy five years later”.

“Ve lo ricordate l’angioletto che stava sul battente della porta di via Marazzi che poi è stato strappato. Oggi dalla Germania Andre Duront l’artista che lo ha realizzato ce ne ha inviato uno nuovo che  verrà esposto alla mostra “Somewhere in northern Italy five years later”. Guardate in Instagram le sue opera”.

Così postò via social Franco Bianchessi, il generoso volontario che, insieme ad altri generosi, appassionati e volenterosi cremaschi, innamorati della loro (e nostra) città, anima (e animano) la Pro Loco di Crema. Chapeau alla Pro Loco, all’artista Duront e all’eco, sempre vivo, del filmone “Chiamami col tuo nome”. Dietro la lavagna invece, vanno quei vandali imbecilli che hanno distrutto l’opera.

stefano mauri

(Visited 23 times, 2 visits today)