Ludopatia, poca gente al convegno sulla prevenzione e tante nuove sale in città

Ludopatia, poca gente al convegno sulla prevenzione e tante nuove sale in città

Dunque. Una sta aprendo dentro l’Ipercoop, una in via Pesadori, una in via Brescia appena dopo il ponte del Serio. Ce ne sono dentro al cinema Portanova, in via Mazzini al posto dello storico cinema Vittoria, in via Piacenza. Macchinette sparse un po’ in tutti i bar. Poi ci dicono che cremaschi in cura per ludopatia sono solo 38. Sarebbe bello sapere sopratutto quanto spendono nelle sale giochi…

Ma sono solo 38 in cura, beh dai su un territorio da 130 mila persone circa sono pochi. Il dato è stato l’unico di rilievo cittadino alla seconda edizione del convegno: Il cremasco territorio d’azzardo, che si è tenuto sabato 25 ottobre, presso la Sala dei Ricevimenti del comune di Crema.

Alla prima edizione molta gente tanti proclami, alla seconda quattro gatti. Lo dice anche Mara Baronchelli di Legautonomie, un po’ amara, che insomma c’è poco interesse e che ci vorranno almeno 5 anni. Presenti giusto operatori e tecnici. E le sale prosperano. E i proclami sul controllo del gioco? Boh….

Di certo sarebbe interessante fare uno studio vero, sul sommerso. Vedere appunto quanti cremaschi frequentano le sale giochi, per quante ore al giorno e sopratutto quanti soldini infilano nelle fessure delle macchinette…

 

 

 

(Visited 33 times, 7 visits today)