Mai Stati Sulla Luna accoglie Enza Crivelli

Mai Stati Sulla Luna accoglie Enza Crivelli

Si arricchisce lo staff di Mai Stati Sulla Luna, associazione cremasca che elabora progetti inclusivi per bambini e ragazzi con disturbi dello spettro autistico. Entra a far parte dell’APS la Dott.ssa Enza Crivelli, psicopedagogista clinica esperta d’autismo. Questa la novità annunciata dai vertici dell’associazione, nel pomeriggio di venerdì 15 maggio nel corso di una breve riunione con le famiglie, tenuta, vista la situazione di emergenza sanitaria, rigorosamente in modalità “smart”.
“Sono molto contenta di questo nuovo ingresso” ha detto la presidente Beatrice Schacher. “Mi spiace dover accogliere la Dott.ssa Crivelli solo virtualmente, ma le restrizioni determinate dal Covid-19 ci impongono questa modalità. Avevamo bisogno di una figura come la sua per affinare alcune progettualità ed elaborarne di nuove, assolutamente innovative. Sono felice abbia accolto la nostra richiesta e abbia deciso di restare sul territorio”.

La tecnologia non ha messo freni all’entusiasmo per una nuova avventura. Lo ha spiegato in poche parole, cariche di voglia di fare, Enza Crivelli: “Ho accettato questa proposta con immenso piacere. Avrei tanto voluto incontrarvi di persona, ma ci sarà modo. L’emergenza mi ha imposto di accantonare temporaneamente alcuni progetti, ma, insieme alle colleghe, sto già lavorando per elaborarne uno bello e diverso per il tempo estivo”. Nonostante il Covid, insomma, Mai Stati Sulla Luna si veste di nuovo. E lo fa in grande stile. Crivelli vanta un’esperienza trentennale nell’ambito dei disturbi dello spettro autistico. Formata con il neurolinguista belga Theo Peeters, oggi è responsabile di varie realtà associative del territorio lombardo, oltre che socia fondatrice della casa editrice “uovonero”.

Si attendono, pertanto, importanti innovazioni da affiancare ai progetti dell’associazione già in essere. Tra questi, anzitutto, “Tempo Diverso”, temporaneamente sospeso causa Covid, che propone svariate attività per bambini e ragazzi con disturbi dello spettro autistico nel fine settimana, così da assicurare alle famiglie attimi di sollievo. “Passi a casa”, condotto anche durante l’emergenza nel rispetto delle linee guida ministeriali, è, invece, un progetto individualizzato guidato da una terapista della neuro e psicomotricità dell’età evolutiva che mira ad aiutare il bambino e la famiglia nell’acquisizione o nel consolidamento di competenze. Non resta, dunque, che attendere per scoprire importanti novità.

(Visited 59 times, 32 visits today)