“New Blue Sun” è l’album di debutto da solista di André “3000” Benjamin 

“New Blue Sun” è l’album di debutto da solista di André “3000” Benjamin 

È uscito nelle versioni doppio CD e triplo LP New Blue Sun”, l’album di debutto da solista di André “3000” Benjamin per Epic Records/Sony Music.

“New Blue Sun”, uscito in digitale lo scorso 17 novembre, è coprodotto dallo stesso André 3000 e dal polistrumentista Carlos Niño, con la partecipazione di Nate Mercereau, Surya Botofasina, Deantoni Parks, Diego Gaeta, Matthewdavid, V.C.R, Diego Gaeta, Jesse Peterson e Mia Doi Todd. È un album interamente strumentale incentrato sui legni, un’opera celebrativa sotto forma di un organismo vivente che respira.

Benjamin ha parlato della creazione di “New Blue Sun” – oltre a tanti altri argomenti – con Rodney Carmichael di NPR Music in un’edizione speciale del podcast “All Songs Considered”. 

Nel nuovo album solista di André, il vento gioca un ruolo principale. Il suo interesse per gli strumenti a fiato risale ad almeno 20 anni fa, anche se ha sperimentato con chitarre e bassi. Tuttavia, è stato affascinato dal suono dei flauti e dei sassofoni. Essendo un appassionato di jazz, si è ispirato al fatto che John Coltrane suonasse il clarinetto prima del sax, così ha acquistato un clarinetto e ha iniziato a suonarlo. Segna la fine di “She Lives In My Lap” del 2003 come il momento in cui ha iniziato a esplorare il suo modo di suonare gli strumenti a fiato, emettendo suoni striduli per concludere la canzone. Nel 2019, ha collaborato con James Blake nel brano “Where’s the Catch?”, in cui si esibisce al clarinetto basso mentre Blake suona il pianoforte. La sessione è stata registrata e pubblicata, mostrando la sua abilità con lo strumento.

«Sono stato interessato ai fiati per molto tempo, quindi è stata una progressione naturale per me dedicarmi a questi strumenti – afferma André – Mi piace semplicemente giocare con gli strumenti e gravitavo principalmente verso il vento».

 

L’album completamente strumentale con canzoni di lunga durata e titoli altrettanto lunghi è stato suonato da alcuni dei migliori musicisti curativi di oggi: Niño suona campane, carillon, piatti, tamburi, gong, piante e percussioni, Nate Mercereau suona la chitarra, il sintetizzatore per chitarra e fa campionamenti dal vivo, mentre Surya Botofasina suona tastiere e sintetizzatori. André suona diversi strumenti a fiato in questo album, inclusi uno strumento a fiato digitale, un flauto Maya e altri in legno e bambù. Il brano di apertura dura 12 minuti e si intitola “I Swear, I Really Wanted to Make a Rap Album But This Is Leterally the Way the Wind Blew Me This Time“.

«In merito alla pubblicazione di un album rap, c’è questa idea sbagliata che non lo farò  dichiara André – No, non è così. Nella mia mente mi piacerebbe davvero fare un album rap. Quindi forse un giorno accadrà, ma devo trovare un modo per dire ciò che voglio in modo interessante alla mia età».

La seconda traccia dell’album ha un titolo tagliente: “The Slang Word P(*)ssy Rolls Off The Tongue With Far Better Ease Than The Proper Word Vagina . Do You Agree?”. André l’ha creata per unire il mondo dell’hip-hop con quello del New Age.

«A volte penso che la gente, soprattutto nei quartieri neri, ci guardi come se fossimo “quelle persone laggiù”, – dice André – C’è una sorta di separazione. Ed è per questo che abbiamo scelto titoli di canzoni giocosi e un po’ crudi, perché volevo mantenere un’atmosfera leggera e bilanciare le cose per far sì che fosse invitante per tutti. Infatti, alcuni ascoltatori potrebbero pensare che la musica ambient sia troppo strana o noiosa per essere apprezzata. Ma ci sono molte cose da scoprire in questa musica che non dovrebbero essere sottovalutate. Non tutto ha bisogno di suoni potenti e bassi forti come una batteria 808. Quello che alcune persone chiamano New Age o spirituale, per altri può sembrare pesante. Vengo dal mondo del rap e conosco un pubblico diverso; quindi, volevo assicurarmi che il mio contributo a questo genere portasse una certa leggerezza o umanità».

André vuole che l’ascoltatore si immerga nella musica. Il sound dell’album è influenzato da Laraaji, Brian Eno, Alice Coltrane, Steve Reich e Pharoah Sanders“New Blue Sun” immagina un vasto mondo di esplorazione.

“In questo mondo – continua André – il sole sarà blu, quindi in realtà è un mondo diverso, come se questo sole che stiamo guardando ora e vicino a cui viviamo, quel sole prima o poi si spegnerà.” La razza umana avrà ancora bisogno di calore. “Non so nemmeno che aspetto avranno o come saranno i loro animali“, dice. “Ma nella mia mente, sarebbe questo sole cocente più fresco ad essere blu.”  André trasmette queste sensazioni attraverso splendide melodie che si aprono e si estendono, evocando viste del luogo che immagina.

La canzone “Ninety Three Til Infinity e Beyoncé” porta il cielo a scontrarsi con nuvole minacciose e le tastiere di Diego Gaeta suonano in modo simile a Stevie Wonder. Come Wonder, che cantava spesso riguardo agli alberi e ai fiori e apprezzava la bellezza della Terra, questa musica fa riflettere sul significato dell’uomo su questo pianeta. “Chi siamo noi sotto una montagna così grande? Come possiamo essere così fortunati da camminare delicatamente sul prato?” Molti brani dell’album sembrano riflettere su queste domande, lasciando un po’ di spazio per l’oscurità.

Il terzo brano dell‘album, “That Night in Hawaii When I Turned Into a Panther and Started Making These Low Register Purring Tones That I Couldn’t Control… Sh¥t Was Wild“, suona cupo e cavernoso, come se si attraversasse una giungla di notte. “Ghandi, Dalai Lama, Your Lord & Savior J.C. / Bundy, Jeffrey Dahmer, and John Wayne Gacy” ha un’atmosfera spettrale, con sintetizzatori che ronzano e freddi accordi di pianoforte che sembrano inquietanti.

In definitiva, New Blue Sun’ rappresenta il passo successivo nell’evoluzione creativa di André, proprio come quando iniziò a produrre canzoni degli OutKast sotto il nome Earthtone III, quando aggiunse “3000” al suo nome per riconoscere il futuro, quando creò The Love Below come un ibrido jazz-funk debitore a Sly Stone, Bootsy Collins e George Clinton.

 

La tracklist di “New Blue Sun”:

  1. I swear, I Really Wanted To Make A “Rap” Album But This Is Literally The Way The Wind Blew Me This Time
    2.  The Slang Word P(*)ssy Rolls Off The Tongue With Far Better Ease Than The Proper Word Vagina . Do You Agree?
    3.  That Night In Hawaii When I Turned Into A Panther And Started Making These Low Register Purring Tones That I Couldn’t Control … Sh¥t Was Wild
    4.  BuyPoloDisorder’s Daughter Wears A 3000™ Button Down Embroidered
    5.  Ninety Three ‘Til Infinity And Beyoncé
    6.  Ghandi, Dalai Lama, Your Lord & Savior J.C. / Bundy, Jeffrey Dahmer, And John Wayne Gacy
    7.  Ants To You, Gods To Who?
    8.  Dreams Once Buried Beneath The Dungeon Floor Slowly Sprout Into Undying Gardens
(Visited 7 times, 7 visits today)