NO genre è secondo album in studio di Walter Di Bello

NO genre è secondo album in studio di Walter Di Bello
In uscita per La Rue Music Records, e anticipato dall’uscita dei singoli “Your rays”, “My age” e “Fantasy”, esce “NO genre”, secondo album in studio di Walter Di Bello.
Di origini inglesi, ma radicato nel sud Italia del Cilento, Walter Di Bello, con questo suo nuovo lavoro, già dal titolocontinua a comunicare la sua voglia di non restare chiuso all’interno di un genere, ma di voler spaziare, pur mantenendo una sua precisa identità, garantita dal suo songwriting e, in particolare, dal suo timbro vocale, personale.
«Mi sento molto ispiratoda artisti come Ben Harper, artisti dalle sonorità variegate ma con una coerenza di stile. Così come il mio primo album, “The right thing to do”, anche questo mio nuovo lavoro vuole mettere in risalto il fatto di non sentirmi vincolato ad un genere specifico. Proprio da questo prende il nome “NO genre”, titolo che tende a risaltare, anche a livello idealistico, il bisogno di libertà artistica e della necessità di espressione non vincolata da “standard” musicali e da necessità di mercato».
Ispirato tanto dall’indie folk statunitense quanto dal brit pop, Walter Di Bello firma un album dalle sonorità chill e dilatate, malinconiche, tipiche dei suoi brani, dove le chitarre acustiche riescono a convivere con l’elettronica e gli strumenti classici del rock, a creare tappeti sonori dove è la vocalità di Walter a farla da padrone, grazie al suo personale timbro e alla sua padronanza delle proprie corde vocali.
I testi sono una parte fondamentale dei brani: raccontano l’esperienza dell’amore, del viaggio, del sognoe della vera e propria concezione della vita stessa, con una forte associazione “immaginativa” tra gli elementi della natura e le emozioni, condizionata anche dalla forte presenza energetica derivata dal luogo delle composizioni, il Cilento, una terra dove il tempo a volte sembra quasi fermo e la natura, appunto, predomina sull’industrializzazione e cattura e rapisce l’attenzione, influenzando la composizione e la scrittura delle canzoni.
Registrato fra l’home recording di Walter Di Bello e a cavallo fra gli studi della Some Music Records e quelli dell’Hexagonlab, “NO genre” si avvale della collaborazione di vari artisti, amici e compagni di viaggio dell’autore.
«Voglio ringraziare prima di tutto Christian Botti della Some Music Records e Edoardo di Vietri dell’Hexagonlab i quali, oltre ad essersi occupati delle registrazioni dei brani e ad aver suonato tastiere e chitarre, hanno avuto anche un certo peso sugli arrangiamenti dell’album. Ringrazio, poi, gli amici Pietro Lorenzotti (basso), Giovanni Rizzo (batteria), Joseph Bruno (chitarra) e Edoardo Napolitano (chitarra), i quali hanno prestato le loro competenze e la loro sensibilità artistica ai miei brani».
(Visited 19 times, 6 visits today)