Ore 17.57, è primavera con Mattinata fiorentina

Ore 17.57, è primavera con Mattinata fiorentina

In occasione dell’equinozio di primavera Sussurrandom fa un regalo a tutte le donne: Mattinata fiorentina (D’Anzi-Galdieri); interpreti, a scelta, Odoardo Spadaro, Alberto Rabagliati oppure Claudio Villa.

La canzone fu scritta, salvo nostro errore, nel 1941.

 —

È primavera
svegliatevi bambine,
alle cascine messere Aprile fa il rubacuor.
E a tarda sera,
madonne fiorentine,
quante forcine si troveranno sui prati in fior.
Fiorin di noce,
c’è poca luce ma tanta pace,
fiorin di noce, c’è poca luce.
Fiorin di brace,
Madonna Bice non nega baci,
baciar le piace, che male c’è?
È primavera
svegliatevi bambine
alle cascine, messere Aprile fa il rubacuor.
Fiorin dipinto,
s’amava tanto nel quattrocento,
fiorin dipinto, s’amava tanto.
Fiorin d’argento,
Madonna Amante le labbra tinte
persin dal vento si fa baciar!
È primavera
che festa di colori!
Madonne e fiori trionfo eterno di gioventù.
D’amor!

(Visited 339 times, 172 visits today)