Perchè i divi di Hollywood vengono a fare pubblicità ridicole in Italia?

Perchè i divi di Hollywood vengono a fare pubblicità ridicole in Italia?

La crisi… già! Tutti si lamentano: operai, impiegati, imprenditori, precari, disoccupati e famiglie.
I politici ogni giorno annunciano una ripresa imminente che sembra non arrivare mai; i dati sulla disoccupazione vanno peggiorando mese dopo mese di questo 2014. Ma sono solo le persone normali a soffrire di questo periodo così economicamente instabile ed insicuro? La risposta è no!

È proprio la televisione a dircelo! Non seguo molto i programmi pomeridiani e serali, ma l’altro giorno mi è capitato casualmente di vedere l’ennesima pubblicità di un prodotto di dubbia qualità reclamizzato come il miglior tonno in commercio da Kevin Costner.

Ammetto che negli anni ’90 ero anche io un suo piccolo ammiratore: film come Robin Hood o Zanna Bianca credo di aver perso il conto di quante volte li avrò visti da bambino in videocassetta. Per me aveva tutte le qualità per essere un vero eroe in ogni film: ricordate la scena di Body Guard in cui si prende la pallottola nella spalla lanciandosi davanti a Whitney Houston? Bé quella scena dice praticamente tutto.

Un po’ mi mette tristezza ora vederlo con la sua scatoletta di tonno in riva al mare e il fatto che lui pensi che quel prodotto sia “So good” a mia volta mi vien da pensare: che cazzo avrà mangiato Kevin Costner ad Hollywood in questo periodo di crisi?

Non mi voglio, poi, dilungare troppo sull’altra grande star degli anni ’90 rovinata dalla pubblicità italiana e dalla gallina Rosita. L’eroicità ed il coraggio dello Zorro di Antonio Banderas vengono completamente pestati, smontati ed infine buttati nel cesso dalle fette biscottate e da briochés ripiene di cioccolato chimico industriale (e forse anche pesantemente tossico).

Che dire gente? La crisi colpisce proprio tutti, anche gli eroi di noi bimbi cresciuti negli anni ’90!
Ora vi devo salutare, mi aspettano le riprese della pubblicità di CEPPAFLEX il nuovo ed ultrasottile preservativo che si buca!
CEPPAFLEX “SO CAZZI TUA!”.

Pier Solzi

(Visited 286 times, 40 visits today)