Pergolettese è arrivata la prima sconfitta, ora sotto col Caravaggio per ripartire

Pergolettese è arrivata la prima sconfitta, ora sotto col Caravaggio per ripartire

Così, alla fine, in quel di Ciserano, complici alcuni episodi negativi, ecco è arrivata la prima, comunque agrodolce, sconfitta stagionale della Pergolettese allenata da mister Paolo Curti.

Ma non è comunque il caso di fare drammi, anzi: dopo otto sonanti, convincenti vittorie, beh un mezzo passo falso è da considerarsi (pure) fisiologico in un certo senso, perché è bene rimarcare che l’obiettivo del sodalizio canarino non è quello di uccidere il campionato e salire in Lega Pro, ma quello di disputare una stagione da protagonisti con occhi da tigre.

Intanto domenica, al cospetto del Caravaggio, Carletti e soci avranno la ghiotta opportunità di riprendere subito, così, per vedere l’effetto che fa, il feeling coi tre punti, ma l’importante non sarà stravincere con foga, ma soprattutto convincere attraverso equilibrio.

Già il prossimo turno, vale a dire la partita seguente il primissimo Ko stagionale, senza dubbio sarà … fondamentale per tastare, vedendo proprio come saprà reagire nell’immediatezza, il polso al Pergo che, come amano ripetere sempre quelli che capiscono di football, una grande squadra difficilmente perde due partita di fila. No?

Allora occhi da tigre, con Curti, allenatore bravo (anche) a gettare acqua sul fuoco, che certamente saprà battere i tasti giusti per guidare, dalla panchina, la riscossa.

Stefano Mauri

(Visited 17 times, 1 visits today)