Quattro parchi riaperti dal 5 maggio: nuove regole per accedervi, presidio dei volontari  

Quattro parchi riaperti dal 5 maggio: nuove regole per accedervi,  presidio dei volontari   

Hanno riaperto, da martedì 5 maggio, quattro parchi cittadini: il Campo di Marte, il parco di Via Desti, il parco degli Alpini in via Braguti e il Parco Bonaldi. Seguendo i criteri del Decreto della presidenza del Consiglio dei Ministri del 26 aprile 2020, si riaprono i soli parchi che consentono concretamente di assicurare le misure di contenimento atte a contrastare la diffusione del virus.

Presupposto per poter procedere alla riapertura di questi parchi cittadini, che saranno accessibili nella fascia oraria dalle 10 alle 19, è che sono delimitati e potranno essere presidiati dai volontari del gruppo di Protezione Civile “Lo Sparviere”, il Gruppo Alpini di Crema e il personale del Corpo Militare dell’Ordine di Malta di stanza a Crema, che si  sono resi disponibili a delimitare con nastro le aree giochi interdette, organizzare un presidio che costantemente girerà per i tre parchi al fine di monitorare il rispetto del divieto di creare assembramenti e a segnalare alle forze dell’ordine tutte le situazioni e condotte che dovessero essere in contrasto con le norme.

Stesse regole anti-assembramento anche per le attività di bar esistenti presso il Parco Bonaldi, il Campo di Marte e il Parco di Via Desti: al pari degli analoghi esercizi in Crema, sono ammesse solo le attività di asporto secondo i dettami del DPCM 26.04.2020 lettera aa), con divieto di accesso e stazionamento nei locali per la consumazione. Vietato anche posizionare all’esterno sedie e tavolini.

In sintesi, nei parchi aperti a Crema, dal 5 maggio, è possibile:

  • Camminare a un metro di distanza
  • Correre a due metri di distanza
  • Sedere sulle panchine mantenendo un metro di distanza

È vietato:

  • Creare assembramenti
  • Utilizzare le aree giochi
  • Svolgere attività ludico-ricreative
  • Fare feste e pic-nic

 

L’ordinanza emanata dal sindaco, Stefania Bonaldi, nel citare i parchi aperti al contempo dispone la chiusura di tutti gli altri.

Come preannunciato, partiamo con questi quattro parchi cittadini, che più di altri si prestano ad una fruizione controllata”, spiega il sindaco di Crema. “Le forze volontarie in campo, che ringrazio per impegno e disponibilità, faranno del proprio meglio per presidiare il rispetto delle regole di distanziamento, ma, come in tutte le situazioni che caratterizzano questa fase di ripartenza, l’appello è alla responsabilità di tutti noi. Solo se l’impegno sarà corale avremo la meglio sul virus e supereremo questo momento così delicato e impegnativo”.

(Visited 16 times, 1 visits today)