Quei pasticci da sistemare a Ombriano in via Rossignoli e in viale Repubblica

Quei pasticci da sistemare a Ombriano in via Rossignoli e in viale Repubblica

Detto che per quanto mi riguarda l’Islam non è il male assoluto, anzi… e sottolineato che chi vuol pregare, islamici compresi, merita un luogo di culto degno di tale nome, ufficiale e riconosciuto, ecco quello che però è successo in via Rossignoli a Ombriano, ehm … non è una cosa da far passare in carrozza.

Se infatti in quel capannone ombrianese la preghiera non è ed era consentita, semplicemente non si poteva, può e potrà, stante la normativa attuale, allestire un luogo di culto “privato” … così tanto per fare. A che servono altrimenti le regole?

Di chi è la colpa se alla faccia dei regolamenti in quella porzione periferica di Crema una folla numerosa si è ritrovata per omaggiare Allah? Sia fatta chiarezza in merito e se qualcuno ha sbagliato, oppure, se chi doveva (già quale figura doveva vigilare?) controllare si è fatto sfuggire qualcosina, beh serenamente che ne risponda a chi di dovere. No? In questo caso, l’opposizione e i cittadini hanno fatto la loro parte.

Nel frattempo Stefania Bonaldi in questi giorni festeggia un anno di mandato Bis che la meritata riconferma è appunto datata 2017. Il tempo passa alla svelta, ergo i prossimi anni, anche se apparentemente rappresentano un periodo lungo, vedrete che voleranno.

E … un problemino (questione da affrontare con serenità) tipo via Rossignoli è bene non si riaffacci. Così come viale Repubblica e dintorni, (Campo di Marte e giardini di Porta Serio compresi), diciamo che rappresentano tuttora sfumature grigie da colorare al più presto. No?

Stefano Mauri

(Visited 56 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *