Scegliere la migliore connessione a Internet per casa: come muoversi nel labirinto delle offerte

Scegliere la migliore connessione a Internet per casa: come muoversi nel labirinto delle offerte

Abbondanza non sempre equivale a semplicità: quando sono presenti troppe opzioni, per il consumatore la fase di scelta può diventare un vero e proprio labirinto. Muoversi al suo interno, per evitare di rimanere incastrati in un vicolo cieco, richiede abilità, intuito e soprattutto conoscenza. Questa è una regola che può essere applicata senza sforzo anche alle connessioni internet domestiche: visto l’enorme mare di proposte, per navigare in sicurezza occorre sempre una bussola. Per questo motivo, oggi scopriremo insieme come muoverci nel labirinto delle offerte di internet per la casa.

Quali sono i criteri per scegliere l’ADSL?

Per prima cosa dobbiamo capire come scegliere l’ADSL in base ai giusti criteri: attualmente le proposte sono così tante che risulta davvero difficile muoversi con cognizione di causa. Come fare per operare la scelta giusta? Fra le migliori offerte di ADSL di operatori come Vodafone troviamo sempre diverse opzioni: abbiamo la possibilità di scegliere la connessione senza limiti in termini di velocità o con dei limiti, insieme a diversi servizi di valore aggiunto. Questi ultimi sono sempre una voce da valutare durante la scelta, perché potremmo anche non averne bisogno. Altri criteri per scegliere l’ADSL? Le modalità di pagamento e la presenza (o meno) del telefono.

Internet per la casa: quale tecnologia?

L’ADSL è una tecnologia cablata che ancora oggi va incontro a tantissime necessità di navigazione: di contro, la fibra è più veloce e consente di ottenere dei vantaggi durante lo streaming e il download. In tal senso, la scelta fra le due dipende dal vostro budget e dalle vostre esigenze. Sappiate comunque che esistono anche altre alternative, prive di cablatura: parliamo delle tecnologie wifi come il WiMax e l’LTE. Sono opzioni da considerare nel caso in cui non siano presenti né l’ADSL né la fibra ottica nella vostra zona.

Scegliere in base alle proprie abitudini

Le abitudini di consumo sono un fattore prominente, in sede di scelta delle diverse offerte Internet: ne va del budget, perché alcune tipologie di offerte costano cifre nettamente superiori ad altre. Ad esempio, le tariffe flat permettono di navigare stipulando un abbonamento: sono ottime per chi naviga in modo incessante, e per chi lavora, vede film in streaming o gioca grazie a Internet. Viceversa, questa opzione risulta eccessiva per chi si connette al web una tantum.

Velocità e costi accessori: meglio valutarli

Esistono altri fattori da tenere a mente, come la velocità effettiva e i costi accessori: nel primo caso bisogna sempre eseguire dei test e chiedere all’operatore quanto dista questo valore dalla velocità nominale. Nel secondo caso bisogna studiare con attenzione il contratto, verificando la presenza di alcuni costi accessori: ad esempio quelli relativi all’attivazione o alla disattivazione del servizio, insieme al prezzo dei dispositivi in comodato d’uso.

(Visited 52 times, 9 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *