Si è chiusa la settimana FATF: attesa ripagata dal tutto esaurito 

Si è chiusa la settimana FATF: attesa ripagata dal tutto esaurito 

Il FATF ha fatto centro anche quest’anno! Si è conclusa lunedì con la premiazione del Concorso di Scrittura la settimana che ha visto il Franco Agostino Teatro Festival protagonista insieme ai suoi bambini e ragazzi, ai suoi operatori, agli insegnanti, ai presidi…

La XXIII edizione dal titolo “Gira la carta”, contraddistinta dalla voglia di ripartire e di tornare ad interpretare i volti e i sorrisi dei bambini, ha visto la sua chiusura in presenza nei giorni dal 9 al 14 giugno scorso. L’attesa di incontrarsi e l’aspettativa nei confronti delle attività del FATF che sempre lasciano a bocca aperta, insieme alla voglia di tornare a guardarsi in faccia e di stare insieme, sono stati gli ingredienti basilari di un successo annunciato. Ogni evento ha visto la Sala Pietro da Cemmo del Museo Civico di Crema e del Cremasco al limite della sua capienza, con gli sguardi dei bambini e dei grandi affascinati davanti al video AZZURRO, al magico viaggio-spettacolo OLTREMARE e alle parole uscite dai racconti vincitori e finalisti del Concorso di Scrittura.

Giornate in cui si sono susseguite emozioni, risate, qualche lacrima di commozione e tanti sorrisi. Quei sorrisi a cui l’atmosfera del Festival  è abituata, e che anche da dietro la mascherina sono emersi naturali e spontanei.

Durante le giornate i protagonisti sono stati i ragazzi che hanno partecipato alla Rassegna Video da Novara, Vigevano, Lucca, Cremona e Lodi; a cui si sono uniti giovedì i bambini delle classi terze della scuola elementare di Ombriano che hanno dato vita al laboratorio di stop motion con Sara Passerini e Valentina Zanzi e al video AZZURRO; la compagnia Teatroallosso ha riempito per tre volte la Sala Pietro Da Cemmo con i colori del mare e il profumo dei desideri e infine i bambini delle elementari di Chieve, i ragazzi della scuola media di Ombriano e del liceo Galilei hanno dato voce ai loro sentimenti con i loro racconti (i vincitori Nicola Mauri e Irene Cortinovis).

“A tutti loro va il nostro ringraziamento di cuore – ha sottolineato Gloria Angelotti- senza i bambini e i ragazzi non avrebbe senso organizzare tutto questo. Grazie ai piccoli e a coloro che li seguono, penso agli insegnanti, ai dirigenti scolastici, agli operatori e alle famiglie. Vedere i bambini con mamme e papà a riempire la sala del museo è sempre una grande gioia. Diamo a tutti l’appuntamento al prossimo anno, sperando che sia davvero un ritorno!”

(Visited 2 times, 2 visits today)