Silvia Romano è libera, il ministro Di Maio ha detto che il governo pensa agli altri rapiti. C’è speranza per padre Gigi

Silvia Romano è libera, il ministro Di Maio ha detto che il governo pensa agli altri rapiti. C’è speranza per padre Gigi

A margine della liberazione, dopo aver pagato il riscatto attraverso una cooperazione tra vari servizi segreti, della volontaria Silvia Romano, in concomitanza col suo ritorno in Italia, all’Ansa, il ministro degli Esteri Luigi di Maio ha ribadito che il governo italiano sta lavorando anche per liberare gli altri italiani rapiti all’estero, tra i quali c’è il missionario cremasco padre Gigi Maccalli. Ecco le dichiarazioni di Di Maio…

Di Maio: al lavoro pure per altri italiani in prigionia – “Voglio ringraziare a nome del ministero degli Esteri tutti quelli che hanno collaborato per riportare Silvia Romano in Italia. Nel giorno della festa della mamma ritorna Silvia, un augurio alla sua mamma e a tutte le altre mamme e genitori degli altri cittadini italiani ancora in stato di prigionia all’estero, lavoreremo per riportarli a casa: l’Italia non lascia indietro nessuno. Lavoro continuerà e andrà avanti dalle prossime ore”. Così il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, da Ciampino all’arrivo di Silvia Romano.

Padre Gigi, religioso della Società delle Missioni Africane è stato rapito nel settembre 2018, nella missione di Bomoanga, in Niger. Lo scorso mese di aprile, con un breve video inviato dai rapitori Jihadisti al quotidiano Avvenire è arrivata la testimonianza diretta sul fatto che il missionario, fortunatamente, sia ancora in vita.

(Visited 197 times, 2 visits today)