Sognando il Mare (a Sakshi e Hartik, ai loro sogni andati)

Sognando il Mare (a Sakshi e Hartik, ai loro sogni andati)

E’ un caldo

Umido, forte

Con l’aria pesante

Che sembra soffocare

E arriva a confondere

Il freddo e letale canale,

Con la vastità del mare;

Già c’è afa

In questo lunedì di giugno,

Ma tutto sommato

La campagna, il mais ancora verde

Sembrano una spiaggia

Accogliente, invitante

Seducente al punto

Da mischiare e celare

Le insidie dell’acqua

Di quel corso irriguo

Freddo, travolgente

Come quell’attimo

Tremendo, buio

In cui impauriti e vivi

Vi siete trovati, aiutati

E chiudendo gli occhi,

Nonostante tutto

Sognando il mare,

Avete persino immaginato

Che fosse solo un incubo

stefano mauri

(Visited 93 times, 93 visits today)