Sussurbacco, Vini da Scoprire: ecco un bel libro che parla di bottiglie poco note, ma ottime

Sussurbacco, Vini da Scoprire: ecco un bel libro che parla di bottiglie poco note, ma ottime

Questa settimana, la nostra rubrica Sussurbacco, al posto del solito vino (o bottiglia che dir si voglia) ecco in evidenza mette un libro che nella libreria dei Wine Lover appassionati o aspiranti tali non deve e non può mancare. Degustare per credere. Sì perché gli autori: Armando Castagno, Giampaolo Gravina e Fabio Rizzari, dopo aver girato in lungo e largo per cantine, vinerie ed eventualmente: locali, osterie, trattorie, ristoranti, pizzerie, localini, “localacci” e botteghe, grazie alla Giunti Editore, poi hanno messo tutto nero su bianco dando alle stampe Vini da Scoprire, vale a dire una vera e propria antologia (o taccuino) dedicata a tutte quelle bottiglie, poco note e conosciute dall’ottimo, a tratti superlativo, rapporto qualità prezzo.

Del resto, come ormai sapete, saprete e sappiamo, il mondo enologico è ampio, denso, complesso, complicato e vastissimo con un numero, in costante crescita, di bottiglie nuove che tutti anni escono sul mercato. Solitamente tuttavia, le guide canoniche – tradizionali – classiche, menzionando, segnalando ed evidenziando le cantine più famose, per carità giustamente, e conosciute. Questo libro invece ha (appunto) il pregio e il merito di segnalare le bottiglie meno costose, affermate, o meglio, conclamate prodotte da piccoli produttori, autentiche Eccellenze Italiche da esportazione, in rampa di lancio.

Ergo, tutti a leggere Vini da scoprire: taccuino che parla di vini, ma fuori dai consolidati canoni, uno speciale almanacco segreto di tre preparati talent scout che sono partiti alla ricerca di quelle bottiglie (120) che nessuno conosce e che conviene provare.

Stefano Mauri

(Visited 29 times, 2 visits today)