‘This is me’, il musical del Folcioni con lo Sraffa per essere se stessi

‘This is me’, il musical del Folcioni con lo Sraffa per essere se stessi

“La musica è come la vita: le cose belle si fanno insieme”. Parte da questa consapevolezza il musical This is me organizzato dall’istituto musicale Luigi Folcioni in collaborazione con l’istituto scolastico Piero Sraffa nell’ambito dei Patti di comunità. Appuntamento lunedì 30 maggio alle ore 20.45 al teatro san Domenico. Ingresso libero fino ad esaurimento posti con mascherina Ffp2. Lo show è stato presentato questa mattina in conferenza stampa dal direttore del civico istituto musicale Alessandro Lupo Pasini. Con lui anche i docenti Simone Bolzoni, Debora Tundo e Rosa Messina, oltre alla dirigente scolastica dell’istituto Sraffa Roberta Di Paolantonio.

 

Sul palco saranno impegnati gli allievi delle classi di canto musical di Debora Tundo, quelli delle classi di pianoforte, basso e batteria dei professori Simone Bolzoni, Fabio Crespiatico e Giancarlo Dossena. Fondamentale anche l’apporto dell’Accademia di danza di Crema di Denny Lodi e del laboratorio teatrale di Rosa Messina e di Luciano Bertoli, voce narrante dell’evento. Con loro gli studenti dell’istituto scolastico Piero Sraffa, che hanno collaborato a vario titolo per la buona riuscita dell’evento: c’è chi si è occupato degli abiti di scena, chi dell’accoglienza, chi dello spettacolo. “Abbiamo coinvolto tutti perché dopo un periodo così complicato volevamo che tutti avessero l’opportunità di esprimersi.  I ragazzi impegnati sono tutti giovanissimi, metteranno in scena la versione migliore di loro stessi. Ho chiesto loro di fare così: di assecondare desideri ed attitudini per esprimersi. Per dire la loro. E tornare a brillare”. Così la docente Tundo, che ha organizzato lo spettacolo. “Si compone di quattro scene, legate da un filo di musica”. Ispirato a The greatest showman, vuole raccontare tutti, nessuno escluso: “a partire proprio dalle canzoni che piacciono a ciascuno dei protagonisti”.

 

Realizzato con l’importante contributo dell’istituto Sraffa vedrà impegnati anche alcuni alunni della scuola primaria di Bagnolo Cremasco e del corso di musicoterapia proposto dal Folcioni. “Così – spiega Lupo Pasini si intensifica il rapporto tra l’istituto musicale ed il territorio”. Per Simone Bolzoni “è un modo bello di fare cultura, di investire sulla cultura da parte della scuola. È quella cultura che unisce, fatta di legami che si fortificano e generano bellezza”. Rosa Messina ha ricordato come il teatro, unito alle altre forme di arte, “sia condivisione”. Sul palco, quindi, vedremo come ciascuno, nel suo essere semplicemente se stesso può brillare. Anzi, brilla. Sul palco, certo, ma non solo…

 

(Visited 3 times, 3 visits today)