Trenord fattura utili ed è ambita: perché allora non investe sulla tratta cremasca?

Trenord fattura utili ed è ambita: perché allora non investe sulla tratta cremasca?

Quanto segue è tratto dall’informatissimo sito (ah … che bella informazione fa il buon D’Agostino) Dagospia:

“…Perché Mazzoncini vuol mettere le mani su Trenord, la società dei trasporti regionale? Ma è semplicissimo! Perché così può papparsi 800 milioni di euro di fatturato che fa pure utili. E dire che investe sul trasporto pubblico locale. In più dicono che se ne va in giro bello ringalluzzito dal fallimento del governo carioca: i 5 stelle di Milano e Roma lo avrebbero infatti voluto silurare appena possibile…”

Ohibò quindi Trenord fa pure utile e beh … allora perché non investe, attraverso un bel piano industriale, sulla tratta (ahinoi sempre da Far West tra ritardi, convogli annullati, insicuri e sporchi) Cremona – Crema – Milano?

Mistero canterebbe Enrico Ruggeri. Intanto i pendolari (eroi postmoderni e 4.0) nostrani (e non solo) continuano a soffrire le pene dell’inferno e la stazione ferroviaria cremasca (a breve però da quella parti partiranno lavori di trasformazione epocali con il programma … “Crema che Cambia”) appare sempre più come una terra di nessuno abbandonata e imbruttita da risse occasionali, vecchi vagoni scassati in perenne ritardo e degrado.

Ah … come vivremmo meglio con la possibilità di salire, in sicurezza, su treni moderni per raggiungere, senza penare, Milano, Treviglio e Cremona.

Siamo isolati noi in questo Granducato del Tortello che viaggia al rallentatore. No?

Stefano Mauri

(Visited 41 times, 4 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *