Valentina Tiraboschi, Talent Wine luminosa, Ambasciatrice dei “Castelli Romani”

Valentina Tiraboschi, Talent Wine luminosa, Ambasciatrice dei “Castelli Romani”

Direttore, o meglio … appassionata, preparata e ispirata “anima” commerciale della RockCantina SanVitis (Eccellenza dei Castelli Romani); luminosa (sa illuminare) Wine Talent Scout (è un’instancabile ricercatrice di spunti enologici da Oscar), responsabile commerciale (insomma il commercio è nel suo Dna) della G.D.A Service (bella realtà attiva nel campo della selezione e distribuzione di prodotti enogastronomici). Colonna portante, Ambasciatrice … dulcis in fundo, del rivoluzionario (udite, udite: fanno sistema condiviso vero, a regola d’arte e sul serio) progetto (social e sociale) “Castelli Romani Food & Wine” (gruppo di ristoratori e produttori, capitanati dallo chef Alain Rosica Matamoros, attivo per esportare a Roma e per la penisola, le chicche del particolarissimo territorio ubicato a un tiro di schioppo della Capitale). Ecco queste e tante altre belle cosette è l’impegnatissima Valentina Tiraboschi, Eccellenza dei Castelli (terra che merita sincera attenzione) Romani da esportazione e, soprattutto, splendida, lanciatissima, sognatrice (non guasta mai sognare, basta farlo a occhi aperti) Donna del Fare. Con lei, dopo il Vinitaly, volentieri abbiamo scambiato quattro chiacchiere.

Quando ti sei avvicinata al cosiddetto mondo del Food e Wine?

Fatale fu l’incontro con l’attore, produttore e regista Gianmarco Tognazzi, tra l’altro diventato poi mio grande amico il quale, beh mi convinse a lavorare nell’ambito de La Tognazza (i mitici vini del cremonesissimo Ugo Tognazzi). E da lì è insomma è partito tutto.

Effettivamente oggi fai veramente un sacco di cose…     

Sì oltre a lavorare con l’azienda vitivinicola (vini da provare che sono una vera e propria poesia, ndr) SanVitis da qualche anno mi sono scoperta una sorta di Wine Talent Scout, una ricercatrice di vini particolari, per non dire unici da inserire poi nella distribuzione della G.D.A Service.

Parlaci di una tua scoperta?

Prima o poi dovreste provare assolutamente l’Arvisionadu, preziosissima, elitaria etichetta sarda che arriva dal Goceano, zona nel centro nord della Sardegna, dove Pino e Gianluca Mulas, nei loro tre ettari di terra, appunto fanno un vino eccezionale. Adoro girare per la penisola, ma anche per l’Europa e il mondo e … scovare vini interessantissimi da far circolare.

Quando ti ho conosciuta, nello scorso autunno a Golosaria Milano mi accennasti il discorso legato a “Castelli Romani Food and Wine”…   

Personaggi del calibro di Paolo Cacciani (istituzione nazionalpopolare con la sua cacio e pepe), Dario Rossi (il suo gelato gastronomico è pluripremiato e squarciante), Alberto Mereu, Emanuele Reali e altri ancora, coordinati dallo chef Alain Rosica, animati dal desiderio di portare a Roma, nel resto del Lazio, in giro per l’Italia prodotti, ristoranti, “pathos” e situazioni tipiche dei Castelli Romani, tempo fa, rompendo gli schemi si sono messi insieme per fare squadra, sistema, insomma network remando nella stessa, avanguardistica direzione. Così nasce il lungimirante, entusiasta disegno di “Castelli Romani Food and Wine” . Seguite l’omonima pagina Facebook: in cantiere abbiamo molta carne al fuoco, in tanti, mass media compresa stanno seguendo e abbracciando la nostra filosofia. E vedrete che lanceremo tanti input.     

Così parlò Valentina Tiraboschi, Wine Talent, preziosa, insostituibile spirito commerciale della SanVitis e della G.D.A e, soprattutto, meravigliosa, convinta, appassionatissima, ispirata Ambasciatrice dei Castelli Romani. Che Roma è magica, ma vicino c’è un mondo (altrettanto bellissimo) da scoprire.

Stefano Mauri

(Visited 463 times, 50 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *