Ancora una poesia per Soncino… Borgo d’Arte straordinario tutto d’amare

Ancora una poesia per Soncino… Borgo d’Arte straordinario tutto d’amare

Borgo d’Arte

 

Ed è strano perdersi

Tra i vicoli

Che ancora profumano di storia,

La Rocca misteriosa

Col fantasma di Ezzelino

Birbante ogni tanto

Nel far capolino

Sotto la luna piena,

Sopra il naviglio rinfrescante

Desideroso, smanioso pure lui

Di non lasciare Soncino

Gioiello e Borgo d’Arte

Dove perdersi è stranissimo,

Ma è l’unico modo forse

Per ritrovare, ritrovandosi

In mezzo alla storia,

Nell’arte e la gloria

La voglia di non mollare,

Il desiderio appassionato

Così di ritornare a credere

Nell’amore, nelle favole

O in un sogno mai sfumato

Stefano Mauri

(Visited 61 times, 5 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *