Con le parole negli occhi, cinema e letteratura a cura di Ed Warner

Con le parole negli occhi, cinema e letteratura a cura di Ed Warner

The End of the Tour – Un viaggio con David Foster Wallace
The End of the Tour – Un viaggio con David Foster Wallace è un film del 2015 diretto da James Ponsoldt, basato sul libro del giornalista David Lipsky “Come diventare se stessi.”
Nell’inverno del 1996, il giornalista David Lipsky della rivista Rolling Stone viene inviato a scrivere un profilo sull’autore David Foster Wallace, la “rockstar della letteratura americana”, che è quasi alla fine del tour promozionale del suo libro intitolato Infinite Jest. Nei cinque giorni successivi i due uomini, che non si conoscono, si imbarcano in un viaggio in cui scopriranno che ognuno di loro sta cercando di capire che posto occupare nella propria vita.

A pochi giorni dall’anniversario della nascita, omaggio al grande scrittore americano.
David Foster Wallace (Ithaca, 21 febbraio 1962 – Claremont, 12 settembre 2008), è stato uno scrittore, saggista e accademico statunitense.
Il romanzo di Wallace del 1996 Infinite Jest è stato citato dalla rivista Time come uno dei 100 migliori romanzi in lingua inglese dal 1923 al 2005, mentre l’editore del Los Angeles Times David Ulin ha definito Wallace “uno degli scrittori più influenti e innovativi degli ultimi 20 anni”. Definito dal New York Times un “Émile Zola post-millennio” e “la mente migliore della sua generazione”, la critica lo ha spesso paragonato ad autori celebrati come Thomas Pynchon, Don DeLillo, Vladimir Nabokov e Jorge Luis Borges.
Il 12 settembre 2008, a 46 anni, Wallace scrisse un messaggio di addio di due pagine, corresse parte del manoscritto di Il re pallido e si impiccò ad una trave di casa sua a Claremont, in California.

(Visited 46 times, 10 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *