Cooperativa Lavoro Per-Cuore di Crema: servizio raccolta rifiuti elettronici

Cooperativa Lavoro Per-Cuore di Crema: servizio raccolta rifiuti elettronici

La cooperativa sociale Lavoro Per, costituita nel marzo di sei anni fa presso la Comunità del Cuore di Crema per dare opportunità di reinserimento lavorativo a ospiti che completano positivamente il percorso di recupero, ha da alcuni mesi ottenuto i permessi dalla Provincia per il trattamento dei rifiuti RAEE-Rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche o, più semplicemente, rifiuti elettronici.

“In pratica – spiega Emilio Tassi, educatore della comunità di via Matilde di Canossa e presidente della cooperativa – ci siamo abilitati a offrire ad aziende e a privati il servizio di ritiro di apparecchi elettronici quali computer, telefonini, videoregistratori, stampanti, fax, phon, lavatrici, lavastoviglie, forni a microonde, piani cottura economici, ferri da stiro, friggitrici, frullatori… meno frigoriferi e freezer, di cui si vogliono disfare perché guasti, inutilizzati o obsoleti. Siamo poi in grado di procedere al corretto recupero differenziato dei materiali di cui sono composti, come il rame, ferro, acciaio, alluminio, vetro, argento, oro, piombo, mercurio, evitando così uno spreco di risorse che possono essere riutilizzate per costruire nuove apparecchiature.”

“Per informare la cittadinanza dell’avvio di questo servizio, sensibilizzandola sulla sua valenza in termini di sostenibilità ambientale – evidenzia – saremo presenti nella mattinata di sabato 11 maggio, in piazza Duomo, dalle 9 alle 12.30 con  l’evento Viva il riciclo.”

D’intesa con il Comune di Crema, che ha accordato il patrocinio, la cooperativa Lavoro Per allestirà un suo gazebo nell’ambito della manifestazione Green Garden, presso il quale tutti potranno conferire i loro apparecchi elettrici o elettronici di piccole dimensioni fuori uso o dismessi, per smaltirli; oppure fissare con gli addetti un appuntamento per il ritiro gratuito a domicilio di quelli non trasportabili. Sarà inoltre possibile ritirare in omaggio una valigetta in cartone, della capienza di 20 litri, per la raccolta di altri rifiuti elettronici.

La cooperativa, che da sei anni sta collaborando con aziende, prestando servizi di assemblaggio di componenti meccaniche e plastiche, Attualmente ha tre dipendenti che sono stati ospiti della comunità e al termine del percorso si sono reinseriti nel mondo del lavoro, attraverso questa opportunità.

Se questa attività otterrà risposte dal territorio non si esclude la possibilità di ampliare il numero degli addetti.

“L’idea di estendere l’attività della cooperativa al riciclo di rifiuti Raee – spiega ancora Tassi – è venuta rilevando la necessità di far fronte al crescente quantitativo di apparecchiature elettriche ed elettroniche che hanno tra i loro componenti materie prime anche di un certo valore che possono essere reimpiegate per la stessa funzione. Ottemperando anche alla direttiva europea che impone a tutti gli stati membri di adeguarsi entro il 2021 agli standard di riciclo, verso i quali il nostro Paese è ancora agli ultimi posti.”

I materiali raccolti vengono portati in un capannone in zona San Benedetto a Cremosano, dove gli addetti della cooperativa procedono poi allo smontaggio e separazione delle varie componenti, che saranno poi vendute alle apposite aziende che si occupano in specifico del recupero-riciclo delle diverse materie prime.

(Visited 60 times, 18 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *