Erica Mou entra nel cast di Sex, il programma di Rai3 dedicato alla sessualità

Erica Mou entra nel cast di Sex, il programma di Rai3 dedicato alla sessualità

Cantautrice e artista poliedrica, a proprio agio sul palco così come su un set cinematografico, e anche scrittrice, ERICA MOU annuncia la sua partecipazione ad un programma televisivo ed entra nel cast di “SEX”, in onda da domenica 7 agosto in seconda serata su Rai3, con la conduzione di Angela Rafanelli.

Il programma (prodotto per Rai3 da Fenix Entertainment) tratterà tematiche legate al sesso. Un argomento sempre attuale ma ancora poco raccontato e in parte sconosciuto al grande pubblico televisivo. L’obiettivo è infatti quello di affrontare un tema che viene visto ancora come un tabù, creando un’atmosfera rilassante e semplice, per educare ed informare soprattutto le nuove generazioni.

In ogni puntata, Erica Mou interpreterà diverse canzoni, alcune tratte dal suo repertorio e altre cover, legate al tema del giorno. Non può mancare, ad esempio, un omaggio a Raffaella Carrà, uno dei personaggi che ha maggiormente contribuito alla liberazione sessuale dell’immagine della donna nel nostro Paese, ma ci sarà spazio anche per brani di Mina, Lady Gaga, Blanco, George Michael, e persino di Måneskin, Doors, ABBA, Mia Martini e Amanda Lear. Erica Mou riproporrà anche alcune cover incise da lei stessa negli anni, come “Pensiero stupendo” di Patti Pravo e “Sono una donna non sono una santa” di Rosanna Fratello, contenuta nel suo ultimo album “Nature”.

«È stata la conduttrice, Angela Rafanelli, a chiamarmi. Per me è stata un’esperienza bellissima, non ho mai ricevuto una vera educazione sessuale da piccola, l’argomento è sempre stato trattato come un tabù e al giorno d’oggi è impossibile vivere questo aspetto della vita con sensi di colpa e vergogna – dichiara Erica Mou in merito al progetto – Amo l’idea che il servizio pubblico possa trovare una via così onesta per parlare di sesso e amo pensare che avere più strumenti sia l’unico modo per farci e fare meno male e migliorarci come individui. È sempre tutta una questione di abbracciare la Natura, le sue moltitudini, le Nature anzi, che è proprio il filo conduttore del mio ultimo album».

Inoltre, a dieci anni esatti dalla sua prima partecipazione, Erica Mou salirà anche sul palco del prestigioso Sziget Festival il 12 agosto, con una speciale esibizione sul Light Stage (per info: https://szigetfestival.com/it/exciting-venues-of-sziget). In questa occasione, Erica Mou sarà accompagnata da Flavia Massimo al violoncello e cori e da Molla alla ritmica, basso, pianoforte e cori.

«Nei festival musicali ho capito che la cosa che desidero di più al mondo è essere libera. E questa voglia di libertà supera addirittura quella di fare musica, che pensavo fosse la mia priorità assoluta. Avevo diciotto anni la prima estate in cui ho partecipato come spettatrice a un grande festival europeo, poi esattamente dieci anni fa è arrivata la prima esperienza come artista sul palco dello Sziget – racconta Erica Mou – Ci torno piena di cambiamenti ma con lo stesso identico spirito, cercare nelle affollate vite degli altri lo spazio per essere davvero me stessa, trovare dentro la musica l’amore, che non è solo mai una faccenda tra due persone».

Sul palco dello Sziget Festival, Erica Mou presenterà i brani di “Nature” (MAREMADRE / distribuzione ADA Music Italy), il suo ultimo disco da cui è estratto il singolo attualmente in rotazione “Animals”. Il brano è anche un video disponibile al seguente link: youtu.be/7vPfLHqcsGw.

Con il nuovo disco, Erica Mou ha sperimentato nuove sfumature di scrittura, in cui, alternando anche l’uso delle lingue, dall’italiano all’inglese, passando per il dialetto della sua terra, ad ogni brano sono associati elementi della natura a emozioni e comportamenti degli uomini e delle donne. Un disco prodotto dalla stessa Mou, insieme al polistrumentista britannico MaJiKer e registrato tra la Puglia, Tolosa, Milano e Londra. Questa la tracklist: “Fuori dal letargo”, “Lo zaino sul treno”, “Cinema”, “Animals”, “Erodere” (feat. Zibba), “Sono una donna non sono una santa”, “Two Left Feet”, “Neinde”, “A Ring in the Forest”, “Sul ponte”, “Maremadre”, “Felicidade” feat. Marcelo Jeneci – Italian Version.

Erica Mou è da oltre dieci anni sulla scena. Ha pubblicato sei album e partecipato al Festival di Sanremo 2012 nella sezione Giovani in cui si è classificata seconda, vincendo il premio della critica Mia Martini e il Premio Sala Stampa Radio Tv. Ha realizzato moltissime collaborazioni di prestigio e centinaia di concerti in tutta Europa, calcando grandi palchi come quello del Primo Maggio di Roma, dell’Heineken Jammin’ Festival, del Wind Music Awards, dello Sziget di Budapest, realizzando anche aperture ad artisti come Paolo Nutini, Patti Smith e Suzanne Vega. Artista poliedrica, a proprio agio sul palco così come su un set cinematografico, Erica Mou è apparsa nel film “Figli” (2020) di Mattia Torre, commedia con Valerio Mastandrea e Paola Cortellesi, e in “Quo vado” (2016) di Checco Zalone, oltre ad aver realizzato il brano “Dove cadono i fulmini”, canzone scelta da Rocco Papaleo come colonna sonora del suo film “Una piccola impresa meridionale” per cui Erica ottiene una nomination ai David di Donatello 2014. Il suo ultimo album “Nature” è uscito a quattro anni di distanza dal precedente “Bandiera sulla Luna”, ottimamente recensito, che ha confermato il talento autoriale di Erica. Nel mezzo moltissime esperienze: la pubblicazione del suo primo romanzo “Nel mare c’è la sete” (Fandango Editore, 2020), vincitore del Premio Lettori al Festival Lugnano, il debutto a teatro con “Un’ultima cosa”, uno spettacolo di e con Concita De Gregorio, per cui Erica Mou ha realizzato le musiche originali, e ancora la presenza nella commissione artistica di Area Sanremo 2020, fino alla conduzione di 1MNext 2021, il contest del Primo Maggio Roma.

 

(Visited 5 times, 5 visits today)