Francesco e il sogno post MasterChef: “Un ristorante tutto mio e la Stella Michelin”

Francesco e il sogno post MasterChef: “Un ristorante tutto mio e la Stella Michelin”

Francesco Rozza, reduce dall’appassionante, forgiante e fantastica esperienza alla settima edizione di “MasterChef  Italia”, ecco è un giovane nemmeno venticinquenne e ancora studente (è iscritto alla facoltà di Scienze e tecnologie alimentari) che ha una voglia matta di vivere densamente la sua passione per la cucina.

Tifoso, anzi genuino ultras della Cremonese e soncinese Docg, col creativo Francesco abbiamo scambiato volentieri due chiacchiere.

Sbaglio o non hai fatto alcun corso per imparare a cucinare?

Esattamente sono totalmente autodidatta. Ed è appunto e proprio per questo che sono approdato a MasterChef

Quando è nata la passione per la gastronomia e ti è scattata la voglia di cucinare?

Penso di aver individuato, a tal proposito, due momenti. Il primo risale alla mia infanzia, vale a dire quando ancora piccino guardavo mia nonna Pina che cucinava, preparando tutto in casa, i pranzi delle domeniche e delle feste. Quattro anni fa poi, causa diciamo una dieta particolare, beh iniziai a farmi da mangiare da solo per non costringere i miei familiari a doppi turni ai fornelli o a mangiare le mie cose. E fu così che scattò la scintilla.

Come mai la decisione di andare a Master Chef?

Per gioco, o meglio, consigliato dalla mia fidanzata feci domanda nel 2017 e mi chiamarono subito per partecipare al Talent culinario di Sky dove, su 22 concorrenti mi sono classificato all’ottavo posto.

Il tuo piatto preferito?

Cucinerei sempre i risotti, ovviamente in varie e svariate forme. A tavola invece mangerei pastasciutta a volontà.

Il vino?

Brunello di Montalcino e Franciacorta.

Ti piacciono i Tortelli Cremaschi?

Sì e mi sto perfezionando nella loro preparazione.

Il tuo sogno nel cassetto?

Aprire un ristorante tutto mio e … dai portare un giorno la Stella Michelin in provincia di Cremona.

La tua Cremonese che piatto sarebbe in tavola?

Mah … bella domanda a cui ora non saprei cosa rispondere. Ma prima o poi le dedicherò un piatto alla Cremo.

Stefano Mauri

 

(Visited 153 times, 15 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *