La Cremonese fa la partita, ma il Bari vince. Sabato trasferta insidiosa da Zeman

La Cremonese fa la partita, ma il Bari vince. Sabato trasferta insidiosa da Zeman

Non ha quindi portato fortuna alla Cremonese l’anticipo di campionato, in notturna, dinanzi al Bari allo stadio Zini, venerdì scorso 16 febbraio.

La Cremo ha infatti … sì giocato bene dominando, per alcuni tratti il big match, ma il Bari si è difeso con ordine vincendo la partita di misura grazie al subentrato Bressan (centrocampista offensivo esperto di quantità, qualità e raffinata sostanza, ndr) e all’autore del gol D’Elia. I pugliesi allenati dall’emergente Grosso, dopo la vittoria casalinga col Frosinone dunque hanno battuti i grigiorossi, diretti rivali nella corsa playoff. Partiti per vincere il campionato in presa diretta, cammin facendo i “Galletti Pugliesi” si erano un tantino persi, adesso però, minimalisti, quadrati, scafati, marpioni e pragmatici stanno recuperando il terreno perduto.

Nota a margine: i Tesser Boys (serve una variante al consolidato, ma forse un tantino ormai noto 4-3-1-2?), belli da vedere e col fantasista Paulinho ai margini (stagione tribolata la sua dal punto di vista fisico) e alle prese con un lento recupero, purtroppo lamentano sempre il solito difetto? Quale? Manca il bomber implacabile, un cecchino, il finalizzatore pesante della categoria in grado di trasformare, almeno una, delle varie e svariate occasioni create in zona gol.

E sabato pomeriggio insidiosa trasferta abruzzese in quel di Pescara laddove, i pescaresi allenati da Zeman rappresentano un test ostico assai.

Ma chissà, magari Brighenti (fa un lavoro massacrante il capitano, difficile per lui mantenere la lucidità) e soci, tra gli spazi che inevitabilmente lasceranno gli abruzzesi zemaniani, riusciranno a piazzare l’acuto. No?

Stefano Mauri

 

 

(Visited 74 times, 8 visits today)