La svolta di Mattia Cabrini, barman tra mare e città in Toscana. E se volete la sua lista cocktail… contattatelo! 

La svolta di Mattia Cabrini, barman tra mare e città in Toscana. E se volete la sua lista cocktail… contattatelo! 
Barman coi fiocchi, Mattia Cabrini, lodigiano di nascita, ma cremasco d’adozione, beh per lavoro ha praticamente girato tutti i banconi da bar di Crema e Lodi e da qualche settimana, beato lui ha svoltato. In che senso? Siamo andati a chiederglielo.

E’ vero come si mormora che ti sei trasferito, per lavoro, in Toscana?

Esattamente e mi dividerò tra Livorno, durante la stagione invernale e Castiglioncello per quella estiva. Mi troverete quindi al Cardellino Mare e al Cardellino in Città: in situazione cocktail bar nel capoluogo livornese e ristobar per quanto riguarda la versione estiva. Mi raccomando: passate a trovarmi, vi aspetto.

Come ti trovi in questi primi giorni toscani?

Bene, rimettermi in gioco, uscire dalla mia zona di comfort mi ha fatto bene.

Tra i locali cremaschi hai lasciato un buon ricordo…

Mi sento cremasco, e Crema è nel mio cuore. Ho avuto la fortuna di lavorare, sulle cremasche rive del fiume Serio, in un periodo straordinario, quando la movida cremasca faceva tendenza in Lombardia col Caffè Verdi, il discobar Paparazzi e ancor prima la Discoteca Havana. Quei posticini magici illuminavano le serate e le nottate in tutta la provincia di Cremona. Ah che tempi!

Nel frattempo hai preparato liste da mettere in carta ai ristoranti e cocktail tutti tuoi da asporto per locali, vero?

Risposta affermativa, se qualcuno vuole contattarmi, sui social, dalla Toscana sarò sempre attivo e sul pezzo.

stefano mauri

(Visited 35 times, 35 visits today)