Mascherpa al massimo tra Vinitaly, La Tognazza, l’Inter e … il Bontà

Mascherpa al massimo tra Vinitaly, La Tognazza, l’Inter e … il Bontà

Massimo Mascherpa (nella fotografia è in compagnia dell’attore, regista, produttore e viticoltore Gian Marco Tognazzi, ndr) milanese di nascita e di formazione professionale è ormai “cremasco – cremonese” di Bassa d’adozione. Da anni, il Mascherpa gira in lungo e in largo la Lombardia nelle azzeccate, appassionate vesti di commerciante e grossista di vari prodotti enogastronomici d’autore, caffè e distillati compresi, dall’interessantissimo qualità prezzo. Con lui, nel suo quartier generale (un gioiello nascosto, mimetizzato nella zona industriale di Castelleone) castelleonese, volentieri abbiamo scambiato quattro chiacchiere alla vigilia della sua partenza per Verona, destinazione Vinitaly…

Come mai hai scelto proprio la Bassa Lombarda quale zona operativa?

Mi piace la campagna e poi Castelleone, vale a dire dove ha sede la mia struttura, beh è vicina a realtà quali Mantova, Lodi, Crema e Treviglio: le zone interessate dalla mia rete di vendita.

Pronto a partire per Verona?

Sarò ovviamente tra i protagonisti del Vinitaly 2019 tra le aziende che rappresento. In particolare mi vedrete iperattivo tra i padiglioni veronesi che ospiteranno Rinaldi, Concilio, Celli, Barbi e Valpantena.

Vedo tra i tuoi fornitissimi scaffali i vini Made in La Tognazza, vale a dire le bottiglie del leggendario Ugo Tognazzi.

Sì grazie ad Alessandro Capria e Gian Marco Tognazzi che appunto hanno scelto il sottoscritto lavoro con La Tognazza, cantina che si trova in Lazio a Velletri, la tenuta fu scelta proprio da Ugo Tognazzi in persona e … fanno vini che …oltre a essere buonissimi profumano di passione, storia, leggenda e amore.

Hai a tal proposito una data da segnalare?

Sabato 11 maggio presso l’Agriturismo Cascina Cantone alla Pellegra di Castelleone coordinerò la kermesse enogastronomica “A cena con i vini La Tognazza”. Ma avremo tempo di riparlare di quest’appuntamento.

Da Interista Rock quale sei, ecco tra Spalletti e Icardi chi ha ragione?

Non so cosa ci sia dietro, la storia penso sia molto complessa e variegata. Appoggio comunque l’allenatore.

Portiamoci avanti col lavoro… a novembre ritornerai, coi tuoi vini al Bontà?

Sì risarò tra gli addetti ai lavori che animeranno il salone cremonese delle eccellenze agroalimentari.

 

 

(Visited 136 times, 11 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *