Oltre cinquanta racconti per il Concorso di Scrittura FATF, raccontare di ripartenza sprona i ragazzi a scrivere di sé e della loro esperienza

Oltre cinquanta racconti per il Concorso di Scrittura FATF, raccontare di ripartenza sprona i ragazzi a scrivere di sé e della loro esperienza

In un periodo ancora ibrido tra attività on line, ritorni in presenza, classi, scuole e mascherine, il Franco Agostino Teatro Festival non ha voluto saltare l’appuntamento ormai tradizionale con la scrittura e il racconto.

Il Concorso di Scrittura organizzato per il dodicesimo anno consecutivo dal Franco Agostino Teatro Festival, in collaborazione con il Comitato Soci Coop di Crema e con il Caffè Letterario cittadino, ha registrato ancora una volta molte partecipazioni. I ragazzi delle scuole medie e superiori sono stati invitati a scrivere un racconto che fosse mosso dalla voglia di ripartire con la grinta di sempre e con una carica nuova, insieme, con il proprio talento come una banda, un gruppo di amici che uniscono le forze, le idee e le energie per dare voce alla cultura e alle passioni.

Gli elaborati arrivati alla segreteria, suddivisi nelle due consuete categorie Under 14 e Scrittori in Erba, sono stati oltre cinquanta  provenienti dall’Istituto Galilei di Crema, dal Liceo Munari di Crema, dal Liceo Racchetti-Da Vinci e dalle scuole medie Vailati di Crema, Abbado di Ombriano e dalla Fondazione Manziana di Crema.

“Per l’ennesima volta una piccola sfida vinta, – dichiara Gloria Angelotti – i nostri ragazzi ci stupiscono e ci emozionano. Non si sono tirati indietro e hanno dato spazio alla loro fantasia raccontando e raccontandosi su un tema che è il centro della nostra ventiquattresima edizione e vuole significare la voglia di stare insieme, dopo tanto isolamento”.

I racconti verranno letti e analizzati nei prossimi giorni da una giuria composta da Velia Polenghi ed Emanuela Groppelli in rappresentanza del FATF, dai membri del Comitato Soci Coop guidati di Franco Bonizzi e da Paolo Gualandris per il Caffè Letterario. Gli scritti finalisti selezionati dalla giuria verranno poi letti e commentati dallo scrittrice Paolo Malaguti, classificatosi secondo al Premio Strega, che nominerà i vincitori durante la serata di premiazione a inizio giugno. “E’ sempre un onore e un piacere che i racconti partecipanti al concorso vengano letti da scrittori di fama nazionale che si mettono a disposizione dei piccoli scrittori. – conclude Gloria Angelotti – Quest’anno Paolo Malaguti, insegnante e scrittore classe 1978 autore di molti libri dal 2009 ad oggi, dedicherà la sua attenzione ai racconti cremaschi e saprà certamente essere di sprone per la creatività dei nostri ragazzi.”

(Visited 7 times, 7 visits today)