Quando Castelleone si scoprì al centro di una storia di sesso e cabala

Quando Castelleone si scoprì al centro di una storia di sesso e cabala

Continuiamo la nostra carrellata di storie hard che hanno interessato il territorio con questa storia di sesso a cabala ambientata a Castelleone nel 1999 e recuperata dagli archivi del Corriere della Sera:

Una casalinga, un video hard e la dea bendata. La porno – story finisce in Cabala. Cosi’ la gente di Castelleone, un paesino di neppure diecimila abitanti, finora sconosciuto ai piu’ , si gioca al Lotto i numeri dell’ amore a luci rosse che la “casalinga tradita”, Roberta Masolo, ha immortalato in una videocassetta per punire il suo uomo che le metteva le corna. “80”, “12”, e “2” su Milano e tutte le ruote. “80” sta per campagna verde, i grandi prati che circondano il paese. “12” e’ il rapporto orale e “2” la moglie infedele.

Per leggere il resto della storia clicca QUI

(Visited 477 times, 75 visits today)