Sentinelle in Piedi, in 10 città contro le unioni civili ma a Crema ci sono anche… le Caramelle

Sentinelle in Piedi, in 10 città contro le unioni civili ma a Crema ci sono anche… le Caramelle

Sentinelle e frittelle… Sentinelle e caramelle… Sarà un altro sabato di dorti contrasti a Crema…

Sabato 18 aprile, dalle 21.00, tornano le Sentinelle in Piedi cremasche. Quella di Crema è una delle dieci manifestazioni organizzate nel weekend organizzate per protestare contro il ddl Cirinnà, adottato dalla commissione Giustizia del Senato, per regolamentare le unioni civili. Oltre che a Crema si terranno manifestazioni a: La Spezia, Campobasso, Milano, Siena, Udine, Faenza, Matera, Salò e Bologna.

“Il testo”, spiegano, “mira ad equiparare le unioni tra persone dello stesso sesso al matrimonio, consentendo quindi a due uomini o due donne di accedere a meccanismi di filiazione vari: per esempio attraverso l’istituto della cosiddetta “stepchild adoption”, che di facto legittimerà il ricorso anche all’utero in affitto, pratica abominevole che porta alla produzione di bambini ad uso e consumo di adulti benestanti in grado di alimentare lo sfruttamento di donne spesso povere, per produrre bambini come prodotti privati del diritto di conoscere le loro madri.

Sempre sabato, dalle ore 21:00, un altro evento animerà la serata cremasca. In Piazza Garibaldi avrà luogo l’evento “caramelle in piedi“, voluto da molti cittadini e coadiuvato da diverse associazioni no-profit come Progetto CREMA e Arcigay Cremona La Rocca. Le “caramelle in piedi” quindi, oltre al regalo di caramelle ai partecipanti, organizzeranno presentazioni di libri contro l’omofobia, un flash mob, un concorso per le migliori foto scattate durante l’evento e tanto altro, il tutto condensato in meno di due ore di iniziativa pubblica e gratuita.

(Visited 42 times, 6 visits today)