Soresina ricorda Vittorino Gazza, la commemorazione presso il Teatro Sociale domenica 9 ottobre

Soresina ricorda Vittorino Gazza, la commemorazione presso il Teatro Sociale domenica 9 ottobre

Un grande soresinese che ha segnato in modo positivo e indelebile la storia della città. Una figura, quella dell’ex sindaco Vittorino Gazza, che sarà ricordata nella commemorazione che si terrà domenica 9 ottobre presso il Teatro Sociale di Soresina alle 10.  Un incontro aperto alla cittadinanza dal titolo ‘I tre cuori di Vittorino Gazza: La cultura, le istituzioni e il sociale. L’attualità di un pensiero a dieci anni dalla morte’.

Un appuntamento che nasce dalla collaborazione fra il Comune di Soresina, l’Avis e il ‘Gruppo di amici’ come spiega l’ex primo cittadino Franco Vaiani: «Vittorino Gazza è stato una persona straordinaria che ha saputo esprimere il suo talento di studioso e la grande sensibilità umana nei campi del sapere, della politica e della società. Il suo contributo alla vita della comunità è stato determinante e ha sempre preso origine da un impegno civile al servizio del bene comune». Interverranno il Sindaco di Soresina Diego Vairani, l’ex senatore Walter Montini, l’ex Sindaco di Soresina Franco Vaiani e Ivo Lazzari in rappresentanza dell’Avis per raccontare «la storia di un uomo che ha vissuto intensamente ogni attimo della sua esistenza, diventando il simbolo di un’azione civile integrale, capace di esprimersi magistralmente nel campo della politica, della cultura e del volontariato».

Vittorino Gazza si è spento mercoledì 2 agosto del 2006 dopo una lunga malattia che l’ha costretto presso la Fondazione Brunenghi di Castelleone. Nato a Soresina il 12 novembre 1918, dopo la maturità classica presso il Liceo-Ginnasio ‘D. Manin’ di Cremona, si è iscritto nel 1937 alla Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università Cattolica del S. Cuore di Milano dove ha conseguito nel 1943 la Laurea in lettere classiche. Catturato dai tedeschi e condotto prigioniero in Germania, ha fatto ritorno alla fine del 1945.

Iscritto alla Democrazia Cristiana, è stato consigliere comunale di Soresina nel 1951, 1956, 1970, 1979; consigliere provinciale dal 1960 al 1979; sindaco dal 1979 al 1982. Dal 1970 al 1975 è stato presidente del Comitato Provinciale dell’O.M.N.I.; dal 1976 al 1980 della Commissione Provinciale per la Cultura; dal 1975 al 1979 dell’Opera Pia ‘Casa Robbiani per la Maternità’ di Soresina; dal 1975 al 1979 del Comprensorio Intercomunale ‘Adda, Oglio, Gerundo’; è stato componente del Comitato di Gestione dell’U.S.S.L. di Cremona dal 1981 al 1987.

 

(Visited 136 times, 34 visits today)