Sussurbacco, e questa settimana parliamo di una sorprendente Birra La Bila Rossa

Sussurbacco, e questa settimana parliamo di una sorprendente Birra La Bila Rossa

Birra artigianale tipicamente italica, in stile Belgian Ale, ottenuta ricorrendo a malti Pilsner, Carapils, Monaco e Caramonaco, con una gradazione alcolica di 6,5 °, luppoli Perle, Cascade e Columbus, questo gioiello dell’arte birraia LABI è un prodotto intrigantissimo e notevole ad alta fermentazione dal colore rosso intenso, schiuma compatta e cremosa, gusto dolce, equilibrato, aroma toffee, caramello riportante a frutta matura. Esaurita la minimalincisiva prosa tecnica, passiamo alla poesia, che il birrificio LABI sì, è veramente tanta interessante roba. Degustare per credere che queste birre artigianali sanno ancora … sognare, emozionare e godere.

Meravigliosa, avvolgente, ammaliante, estasiante, sognante dai riflessi rubini, La ROSSA sa e può tenere botta a un bicchiere di vino rosso strutturato. Non ci credete? Fate la vostra prova: che aspettate!

Da Oscar e applausi se accompagnata a piatti gustosi, saporiti tipo, ad esempio una bella pastasciutta (o risotti) con sugo al ragù (carne o cinghiale fate voi) o alla salsiccia, oppure a una bella Amatriciana, o, se preferite a secondi di carne rossa (o selvaggina), grigliate, salamelle e costate alla griglia, ecco questa rossa funziona pure come forma elevata di meditazione sorseggiata dinanzi a un camino acceso, a un’opera d’arte, a una bella donna, a un uomo affascinante, a uno sfondo che toglie il fiato. Udite, udite … abbinata a fine pasto con un dolce di pasta frolla è persino commovente.

Ovviamente, ci mancherebbe, con pizze saporitissime: salsiccia, gorgonzola e salamino piccante, porchetta o messicana (pizza questa tonificante e … rinvigorente), il gioiellino birraio (uno dei tanti) LABI, beh è un’emozione che avvolge, travolge, seduce e accende.

Un suggerimento? In cucina, per creare il fondo a risotti da mille e una notte, questa birra Belgian Style Ale è davvero ideale. Labi? Chapeau.

Stefano Mauri

(Visited 40 times, 4 visits today)