Zone insicure, zone di parcheggi selvaggi e gratis e Case dell’Acqua

Zone insicure, zone di parcheggi selvaggi e gratis e Case dell’Acqua

Piazza Garibaldi, i giardini di Porta Serio e il vicinissimo quartiere cittadino, un tempo popolarissimo e artistico scorcio cremasco, di Borgo San Pietro oggi rappresentano forse una delle zone meno sicure (nel senso che ahimè è possibilissimo imbattersi in male intenzionati più o meno giovani,) di Crema. E di questo, giustamente ne ha parlato nei giorni scorsi pure il quotidiano La Provincia.

Ebbene, per quanto riguarda il “Borgo” è poi doveroso ribadire per l’ennesima volta che, dove via Rovescalli si interseca con via San Bernardo, beh la sosta selvaggia delle auto (ne avevamo già parlato tempo fa) regna quasi sovrana, così come sempre nella zona in oggetto, posteggiare la vettura sulle strisce blu, quindi a pagamento, senza pagare, beh è ormai prassi consolidata.

A proposito di posteggi selvaggi e tollerati pure via Bramante non scherza, in particolare nei pressi della Casa dell’Acqua (in alcune ore della giornata si formano code chilometriche di avventori e assetati) ove, le auto, biciclette e motocicli lasciati su quella che dovrebbe essere una corsia pedonale riservata ai pedoni è la regola. Visto il servizio di “Striscia la Notizia” , trasmesso mercoledì scorso 3 giugno, su certe Case dell’Acqua? Mah!

Stefano Mauri

(Visited 31 times, 6 visits today)