Così, quel “Drago” di manuel Draghetti, consigliere comunale battagliero ritorna sull’affaire via Bacchetta

Così, quel “Drago” di manuel Draghetti, consigliere comunale battagliero ritorna sull’affaire via Bacchetta

Dopo aver letto un post di colei che, purtroppo, è anche il tuo Sindaco, che cita, in maniera fantasiosa, femori rotti, radici in casa, addirittura la Xilella della Puglia, con insulti a destra e a manca… con l’aggiunta del commento del suo portavoce che dice a protestare sia poca gente, che fa un sacco di rumore, ti viene voglia di commentare anche te, in maniera poco carina.

Poi capisci che è inutile abbassarsi a tanto. Capisci che certa gente non capirà mai, non fornirà mai risposte, né ai Consiglieri Comunali, né tanto meno ai cittadini, non smetterà di esternare, con i fatti e spesso anche con le parole, tutta l’arroganza che le è propria.

Contemporaneamente ti arriva questo messaggio e, nonostante tutto, capisci di non doverti vergognare quando ti guardi allo specchio.

A volte pensi se avessi potuto fare qualcosa di più per evitare questa strage: sembra di aver fatto tutto il possibile, ma l’amarezza per non essere riuscito a salvare quei meravigliosi alberi rimane… ed è tanta.

Una cosa è certa: un’altra via Bacchetta non dovrà essere più possibile!

Così postò su Facebook, quel “Drago” di Manuel Draghetti, consigliere comunale battagliero e Pentastellato agguerrito, in merito all’affaire via Bacchetta e ai bagolari ormai tagliati.

Stefano Mauri

(Visited 68 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.