Criminali, là dove nuotano anatre e non solo buttano letame e liquami nocivi

Criminali, là dove nuotano anatre e non solo buttano letame e liquami nocivi

Sì un atto vandalico, perpetrato da veri e proprio criminali in un’azienda agricola di Caravaggio nei giorni scorsi, ecco ha di fatto provocato il versamento di un quantitativo enorme di letame, liquami agricoli nocivi e quant’altro nel Rino e in altre rogge che, passando ovviamente pure per Crema, poi sono finite nel fiume Serio.

E il danno ambientale provocato, tra specie ittiche annientate e danni all’ambiente e all’ecosistema irreversibili, nella fattispecie stavolta è gravissimo, negativamente epocale e preoccupante per il futuro.

Ora, la catastrofe purtroppo consumatasi martedì scorso 3 aprile ecco è qualcosa di straordinario e maledettamente ed eccezionalmente grave, ma pur in misura ridotta beh qualcosa di simile, tempo fa si è già verificato nel Granducato del Tortello. E periodicamente, in particolare nel weekend, la roggia di Santa Maria della Croce che passa per via Mulini, ahimè suo malgrado ospita, chiaramente di notte, sgraditi liquami maleodoranti nelle sue acque già non proprio cristalline.

Sì tra vandalismi, atti volontari (capita pure questo: non facciamo finta di niente), menefreghismo e cattive abitudini, lentamente ma … inesorabilmente stiamo distruggendo l’ecosistema (volenti o dolenti) e, udite udite… praticamente ci stanno, o meglio, ci stiamo avvelenando. Urge una presa di coscienza che a breve, quando inizierà l’irrigazione artificiale agricola estiva, notevolmente i disastri (per farvi un’idea fatevi un giretto sulle sponde del canale Vacchelli e notate la schiuma nei fossi di scolo irrigatorio presente spesso, se non volentieri) ambientali aumenteranno. “Sappiatelo” e … sappiamolo.

Stefano Mauri

(Visited 79 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.