Dopo aver acceso d’arte il San Domenico, l’esteta mecenate Umberto Cabini ha puntato su Soncino

Dopo aver acceso d’arte il San Domenico, l’esteta mecenate Umberto Cabini ha puntato su Soncino

Sì è veramente bella la mostra con le sculture sensualintriganti del Maestro Cornini in quel di Soncino. Applausi all’amministrazione comunale soncinese, al curatore della kermesse artistica, agli sponsor, ma soprattutto all’esteta illuminato Umberto Cabini: colui il quale dopo aver portato l’arte al teatro San Domenico (ah che tempi quando la Fondazione era diretta dal creativo dottor Cabini!) ecco da qualche tempo, senza nulla togliere a nessuno … per carità, beh ha deciso di puntare, su e con certi eventi artistici – culturali sul cosiddetto “Modello Borgo Soncino”. E ancora una volta l’Umberto (sarebbe un politico illuminato per il Granducato del Tortello) ha fatto centro.
Ebbene, da anni Cabini (sa quel che dice, merita fiducia e andrebbe ascoltato) suggerisce di spostare il Mercato Coperto da via Verdi, (restituendo così dopo lifting pesante quello spazio alla città), nella vicina località (bella da vedersi, ma spenta e vuota come località) Porta Nuova. Ehm e … se avesse ragione pure stavolta l’imprenditore che sa illuminare, con l’arte, Umberto Cabini?

Stefano Mauri

(Visited 148 times, 3 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.