Fabio Bergamaschi, l’assessore che sta provando a cambiare Crema con rotte difficili, discusse ma ambiziose

Fabio Bergamaschi, l’assessore che sta provando a cambiare Crema con rotte difficili, discusse ma ambiziose

Sì il giovane Fabio Bergamaschi (non lanciamolo ulteriormente nelle futura corsa perché un giorno, eventualmente … diventi sindaco. Il rischio è che faccia la fine di Fiorello: cioè sempre indicato come conduttore del Festival di Sanremo, ma mai poi concretamente sull’Ariston a presentare, no? – ndr), senza dubbio e senza nulla togliere, per carità, ai colleghi e ai predecessori, ecco è un fantastico, pragmatico, geniale visionario (e sa anche fare il suo lavoro) – ideatore di rotte sì ampie, problematiche e discusse, ma fondamentali per lo sviluppo moderno della ridente (ma ride ancora?) capitale del Granducato del Tortello. Dopo aver pedonalizzato e trasformato piazza Giovanni XXIII (tra insulti, polemiche e, persino strampalate minacce), il propositivo Fabio si è messo in testa di cambiare aria a piazza Garibaldi. E il progetto, naturalmente qualcuno si è già incazzato, da discutere (cosa buona e giusta) con le categorie di relativa appartenenza, non è male. Un consiglio? Mah… collegare a tale disegno la visione di riservare (in esclusiva) il vicino parco dei giardini pubblici di Porta Serio a mercatini, manifestazioni e spazi estivi per bar e ristoranti cittadini che lo desiderino, male non farebbe, no?

A proposito, Fabio Bergamaschi in testa (per il bene della collettività) ha la visionissima (opportunità attuabile e già in pista) di trasformare radicalmente l’area della stazione ferroviaria. E se riuscirà a levarci sul Serio, dalle balle, il terribile passaggio a livello coi relativi assurdi, anacronistici ingorghi sul viale di Santa Maria della Croce, beh oltre alla poltrona da primo cittadino si meriterà, il bello e aitante Fabio “Ciavarro” Bergamaschi un monumento in una delle piazze cittadine qualificate o riqualificate. Vi garba la proposta? Buon lavoro assessore. Aspettando la prossima polemica ehm… volevo dire rivoluzione globale.

Stefano Mauri

(Visited 189 times, 15 visits today)