Motel Connection in piazza Trento Trieste, tutti i punti di domanda di un concerto misterioso

Motel Connection in piazza Trento Trieste, tutti i punti di domanda di un concerto misterioso

Abbiamo una piccola ma interessante storia da raccontare. Per chi non lo sapesse settimana prossima, venerdì 18 luglio, suoneranno a Crema i Motel Connection. Per chi non li conoscesse sono un side project di Samuel dei Subsonica, mica pizza e fichi, insomma una band che fa concerti potenzialmente da migliaia di persone. Luogo del concerto: piazza Trento Trieste. Mettetela li per adesso.

La cosa si sussurrava su Facebook da settimane. Una prima locandina dava il concerto al Mercato Austroungarico, laddove si sta tenendo la famosa e polemica mostra Ribolution. Organizzazione privata. Poi la locandina è scomparsa e quella che circola adesso dice Piazza Trento Trieste di fronte al teatro San Domenico, e del mercato Austroungarico non si parla. Mettete li anche questo per adesso.

La data è confermata dal sito del gruppo tra concerti a Feste dell’Unità e campi sportivi.  Concerto gratuito, quindi si presume ottimo afflusso di gente. Non si parla di dj set, alcuni membri dei Motel Connection lo fanno, ma pare possa essere un concerto vero e proprio. Mettete li anche questa e adesso iniziamo a fare dei ragionamenti.

Perché non CremArena? L’area è in centro, è attrezzata per fare concerti, i privati avrebbero risparmiato sul costo del palco, che li è già presente, e di certo il tutto avrebbe comportato meno disagi per la città. Se il concerto si fa in piazza presumiamo che dal mattino di venerdì si dovrà lavorare per montare palco e impianto chiudendo la zona a traffico e posteggio e creando non pochi disagi.

Poi. Concerto di una band da migliaia di presenti e con impianto da migliaia di watt in una piazza del centro storico. Ma dove siamo? A Lucca o a Locarno? Ci sembra piuttosto stridente come cosa. Ma fa nulla azzardare è bello.

Poi concerto gratis organizzato da privati che non lo stanno neppure vendendo troppo ma era partito come evento quasi clandestino. Dove sta il guadagno? Va bene essere filantropi ma un concerto di una band del genere costa di certo diverse migliaia di euro tra service, palco e cahet.

Poi il mistero delle locandine (che vi mostriamo entrambe). Perché prima era citato il mercato Austroungarico e poi è sparito? Quindi il concerto non c’entra nulla con la mostra Ribolution? O c’entra? Se non c’entra sarebbe interessante capire per questione di permessi come ci si è mossi e se il bar quella sera sarò aperto godendo del notevole afflusso di persone (ma venderà alcolici? Non so come siano i regolamenti dei concerti in questo caso). Se invece sarà chiuso per lasciare spazio al concerto insomma immaginiamo che non saranno molto contenti di perdere una serata del weekend.

Tra parentesi guardando i post dell’evento pare che ci saranno altre realtà commerciali in piazza e altri dj set. Quindi due realtà cosi forti a pochi metri? Attendiamo qualche risposta.

(Visited 41 times, 9 visits today)