Perchè Giogio Danelli fondatore del Gruppo Vita dovrebbe essere eletto lo Spinese dell’anno

Perchè Giogio Danelli fondatore del Gruppo Vita dovrebbe essere eletto lo Spinese dell’anno

Il riconoscimento Spinese dell’anno viene attribuito ogni anno a un cittadino che si sia particolarmente distinto. E’ stato istituito per la prima volta dall’Amministrazione Riccaboni nel 2011, e ha visto fino a oggi premiati Don Luigi Sabbioni, Graziella Veneroni, Antonella Rutigliano, Teresa Zinani. A norma di Regolamento il candidato ‘deve avere un legame evidente, stabile, duraturo con la vita del paese’. Ci pare che il candidato ideale, dopo personalità che si sono distinte nel campo della cura della comunità, dell’istruzione, dello sport, del lavoro, debba quest’anno essere un rappresentante del terzo settore, spinese, operante su Spino, da tanto tempo, senza compenso, unanimemente benvoluto.

Spicca tra i possibili identificabili in questo profilo di autentica rappresentazione di servizio al paese: Giorgio Danelli

Fondatore e coordinatore principale del Gruppo Vita, un’associazione di volontariato attiva in paese dal 1989 nell’ambito della prevenzione del disagio giovanile. Il Gruppo Vita, sotto la sua spinta, e naturalmente di tutti i volontari che ne fanno parte, da quasi 30 anni si impegna a promuovere e sviluppare progetti di prevenzione tossicodipendenze e in generale del disagio dei giovani, aspetto sempre più presente nelle società moderne. In concreto, Giorgio e il suo Gruppo Vita, si sono prodigati nel creare contatti diretti fra il mondo della scuola, quello dei genitori e degli stessi ragazzi, permettendo l’abbattimento di barriere comunicative, spesso alla base di situazioni di disagio e promuovendo la formazione e l’informazione di insegnanti, ragazzi e genitori stessi. L’impegno di Giorgio è stato, per Spino e per gli Spinesi, sostenuto dall’unico obbiettivo di migliorare il futuro della nostra comunità.

E dunque, con tutti i suoi membri, e con il paese intero aggiungeremmo, Progetto Per Spino, viste le richieste del Regolamento, visti i predecessori, vista l’unanime benevolenza, propone Giorgio Danelli quale candidato al riconoscimento Spinese dell’anno 2015 con la seguente motivazione: da più di venticinque anni, in modo del tutto gratuito, con capacità e umanità, si prodiga per combattere e prevenire il disagio, con occhio attento all’età più difficile e trascurata, coinvolgendo volontari, garantendo servizio, facendo crescere un gruppo che è riferimento per Spino e paesi circostanti

Paolo Riccaboni

(Visited 119 times, 26 visits today)