Sussurbacco, la Maga, il Barbera Doc dell’Oltrepò Pavese griffato dalla famiglia Moratti

Sussurbacco, la Maga, il Barbera Doc dell’Oltrepò Pavese griffato dalla famiglia Moratti

Un rosso da abbinare a un bel brasato con polenta, a formaggi stagionati (azzardatelo a un salva epico) o a una grigliata mista? Beh senza dubbio, il Barbera Doc dell’Oltrepò Pavese La Maga (Made in Castello di Cigognola) fa al caso vostro: provare, o meglio, degustare per credere. Ottenuto rigorosamente da uve Barbera in purezza, dopo la fermentazione, questo vino curato, per la famiglia nerazzurra Moratti, da Riccardo Cotarella (fuoriclasse dell’enologia), in botti di media grandezza riposa maturando per circa un anno.

Altri 18 mesi li passa poi in bottiglia. E il superlativo Barbera La Maga (rapporto qualità prezzo eccezionale) è davvero un Signor Rosso, un vino fantastico dal colore rubino scuro, dai profumi fruttati, speziati, a tratti persino balsamici. Ma è comunque in bocca che questa perla enologica pavese si esalta offrendo tannini morbidi e vellutati con acidità e sapidità leggere che lo rendono un vino piacevole e mai pesante.

I Moratti, famiglia di petrolieri con la testa nel pallone (colpa del cuore nerazzurro), rilevarono la (meravigliosa) tenuta vitivinicola Castello di Cigognola verso la metà degli anni Ottanta e da allora, ecco sono riusciti a trasformare il Barbera autoctono in un qualcosa che accende il cuore, segna positivamente e … fa sognare. Chapeau!

Stefano Mauri

(Visited 49 times, 9 visits today)